Italia markets open in 20 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.537,31
    +240,45 (+0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,1940
    +0,0021 (+0,18%)
     
  • BTC-EUR

    14.843,88
    -243,68 (-1,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    344,82
    -25,70 (-6,94%)
     
  • HANG SENG

    26.770,41
    +100,66 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Psa, ricavi auto tornano a crescere dopo lockdown

·2 minuto per la lettura
Logo Citroen, del gruppo Psa, su una nuova auto elettrica AMI
Logo Citroen, del gruppo Psa, su una nuova auto elettrica AMI

PARIGI (Reuters) - Psa Group, produttore di Peugeot, ha registrato un calo dello 0,8% nelle vendite del terzo trimestre, anche se i ricavi della divisione auto sono tornati a crescere dopo il crollo durante i lockdown dovuti al coronavirus.

L'inversione di tendenza arriva prima della fusione di Psa con Fiat Chrysler (Fca), che dovrebbe essere completata all'inizio del prossimo anno, sebbene la seconda ondata della pandemia di Covid-19 potrebbe portare a nuove restrizioni sui movimenti e sui punti vendita in Europa prima di allora.

Il titolo Psa perde oltre il 4% poco prima delle 10, anche se il gruppo ha battuto le stime sui ricavi di un ampio margine, secondo gli analisti di Jefferies. Male tutto il listino francese, con il Paese che si prepara a un possibile nuovo lockdown.

Sotto la guida del Ceo Carlos Tavares, Psa si è concentrata sempre più sui modelli più costosi e redditizi per affrontare la contrazione dei volumi di vendita.

Psa ha registrato vendite complessive di 15,5 miliardi di euro per il trimestre luglio-settembre, in calo dello 0,8% rispetto all'anno precedente. I ricavi automotive sono aumentati dell'1,2% a 12 miliardi di euro, dopo aver chiuso il primo semestre in calo del 35,5%.

I volumi di vendita di automobili sono diminuiti, anche se i concessionari hanno riaperto dopo l'allentamento delle misure di lockdown, ma il calo è stato compensato dalla popolarità di modelli più costosi: un modello che Renault, la rivale francese di Psa, sta cercando di emulare come parte del suo piano di ristrutturazione.

Durante l'estate, Psa aveva detto che le nuove versioni della Peugeot 208 e della Opel Corsa stavano sostenendo gli ordini e che anche il focus sulle auto stile Suv ha aiutato.

Psa ha mantenuto l'obiettivo di raggiungere un margine operativo adjusted per la divisione automobilistica di oltre il 4,5% per il 2019-2021 e ha detto che probabilmente genererà un cash flow positivo quest'anno.

Il closing della fusione da 38 miliardi di dollari con Fca, destinata a creare la quarta casa automobilistica più grande del mondo con il nome "Stellantis", è atteso nel primo trimestre del 2021.

Le società dovrebbero ottenere l'approvazione antitrust alla fusione da parte della Commissione europea, hanno riferito a Reuters alcune fonti questa settimana.

I due produttori di auto hanno dichiarato oggi di aver fatto un ulteriore passo avanti verso il perfezionamento della combinazione, dopo che i rispettivi consigli di amministrazione hanno concordato di consentire a Psa di cedere una quota fino al 7% del produttore di componenti per auto Faurecia.

Il corrispettivo della cessione sarà distribuito agli azionisti di Stellantis insieme alla distribuzione della restante quota in Faurecia, una struttura volta a impedire a Stellantis di ottenere il controllo di Faurecia.

((Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614))