Italia markets open in 1 hour 26 minutes
  • Dow Jones

    35.061,55
    +238,15 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    14.836,99
    +152,39 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    27.811,70
    +263,70 (+0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,1784
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    32.571,52
    +3.257,59 (+11,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    919,36
    +125,63 (+15,83%)
     
  • HANG SENG

    26.413,82
    -908,16 (-3,32%)
     
  • S&P 500

    4.411,79
    +44,31 (+1,01%)
     

Psr Puglia, centrati primi 2 slot temporali imposti da deroga Ue

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 lug. (askanews) - Sono stati centrati i primi 2 slot temporali a cui è stata condizionata la deroga dell'UE concessa nell'aprile scorso, un primo segnale concreto di discontinuità dopo anni di tempesta perfetta che ha ingessato la spesa dei fondi dello sviluppo rurale, ma è solo l'inizio perché la Puglia resta a rischio disimpegno per 304 milioni di euro da spendere entro il 31 dicembre 2021. Lo rende noto Coldiretti Puglia in merito allo stato di avanzamento del PSR Puglia 2014-2020, considerato che ci saranno da spendere nel biennio 2020 - 2022 ulteriori 543 milioni di euro di fondi della Next generation EU e del quadro permanente finanziario.

Se da un lato è stato speso oltre il 90% delle risorse destinate alle misure agro-climatico-ambientali, agricoltura biologica e biodiversità, la performance, invece, è stata molto negativa per l'ingresso dei giovani in agricoltura, dove è stato speso solo il 4,6% delle risorse disponibili e a favore degli investimenti per aumentare la competitività delle imprese agricole, per cui è stato speso solo il 30% dei fondi.

"Serve l'impegno concreto di tutti per accelerare gli iter procedurali e le domande di pagamento, perché restituire anche un solo euro a Bruxelles sarebbe inaccettabile, così come per far arrivare concretamente i 543 milioni di euro del biennio 2020-2022 alle imprese agricole e ai giovani che sognano di lavorare in agricoltura la condizione essenziale è che siano predisposti bandi snelli e sia sburocratizzato l'iter che ha bloccato il PSR ancora in corso", dichiara il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli