Italia markets open in 7 hours 7 minutes

Pubblicità, Nielsen: dicembre in frenata, raccolta 2019 a... -2-

Rar

Milano, 13 feb. (askanews) - "Il 2019, anno dell'incertezza, si è chiuso pubblicitariamente con un dicembre in frenata anche di più rispetto alle previsioni ed alle aspettative. Questo ha frenato il recupero iniziato, anche se a velocità ridotta, a settembre e ottobre - ha spiegato Alberto Dal Sasso, AIS Managing Director di Nielsen - La tv è rimasta al di sotto delle aspettative anche a dicembre, portando il mercato al -0,9%, quindi un decimale in meno rispetto al mese precedente. Il primo e il terzo trimestre 2019 sono cresciuti dello 0,1%, seguiti da un secondo, atteso per l'assenza dei Mondiali a -2,6% e da un quarto trimestre inaspettatamente a -0,7%, che ha seguito l'andamento del Pil, il più debole dell'anno come crescita tendenziale".

"Lasciandoci alle spalle un difficoltoso 2019, anno in cui la produzione industriale è calata dell'1,3% dopo 5 anni - ha proseguito Dal Sasso - stiamo andando incontro a un 2020 che si prevede possa avere dalle migliori prospettive, se non altro per essere l'anno delle Olimpiadi e degli Europei. Si tratta comunque di un anno che è partito con il cigno nero del corona virus dalla fortissima imprevedibilità per l'economia e quindi anche per il mercato della comunicazione mondiale e italiana".