Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.453,65
    -68,13 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Putin a Scholz-Macron: ‘Ok a soluzioni sul grano e dialogo con Ucraina ma stop armi"

Putin telefonata Macron Scholz
Putin telefonata Macron Scholz

“Pronti a dialogare con Kiev e a trovare opzioni per garantire l‘export di grano” ma “stop all’invio di armi in Ucraina”. Questo il riassunto del colloquio di Putin con Macron e Scholz. Telefonata anche tra Zelensky e Boris Johnsons

Colloquio telefonico tra Putin, Macron e Scholz

Dopo il colloquio con Mario Draghi riguardo la delicata questione dello sblocco dell’export di grano, oggi il Presidente russo Vladimir Putin ha parlato al telefono con presidente francese Emmanuel Macron e il cancelliere tedesco Olaf Scholz.

I temi affrontati nella telefonata

Secondo quanto riportato dalla Cancelleria tedesca, i due leader hanno chiesto Putin “negoziati diretti e seri” con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky e di procedere alla liberazione di 2.500 combattenti dell’Azovstal.

Da quanto riporta il Corriere della Sera che cita il Cremlino, da un lato Putin ha detto che la Russia è pronta a trovare opzioni per garantire l’export di grano “senza ostacoli” e ha assicurato che Mosca è pronta a riprendere il dialogo con Kiev. Dall’altro però ha messo in guardia l’Occidente, affermando che il continuo invio di armi all’Ucraina crea “il pericolo di un’ulteriore destabilizzazione”.

La telefonata tra Zelensky e Boris Johnsons

Nella stessa giornata della telefonata tra Putin e i due leader di Francia e Germania, Zelensky ha avuto un colloquio telefonico con Boris Johnson per discutere del problema dell’export del grano. Da quanto riporta il suo portavoce, il premier britannico ha condiviso con Zelensky “la condanna del deplorevole blocco di Odessa” -il più importante porto ucraino – e ha garantito “di essere coinvolto in un lavoro senza indugio con i Paesi del G7 per assicurare un progresso rapido sul tema dell’export di grano”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli