Italia markets open in 3 hours 37 minutes
  • Dow Jones

    33.926,01
    -127,89 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    12.006,96
    -193,84 (-1,59%)
     
  • Nikkei 225

    27.710,32
    +200,86 (+0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,0799
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    21.235,60
    -537,60 (-2,47%)
     
  • CMC Crypto 200

    525,96
    -10,90 (-2,03%)
     
  • HANG SENG

    21.160,25
    -500,22 (-2,31%)
     
  • S&P 500

    4.136,48
    -43,28 (-1,04%)
     

Qatar 2022, Belgio: situazione esplosiva nello spogliatoio

Getty Images

Dopo la sconfitta per 2-0 del Belgio contro il Marocco esplode la tensione nello spogliatoio del Belgio, una situazione nella quale parecchi giocatori non si parlano e le recenti dichiarazioni di Kevin De Bruyne non hanno fatto altro che alimentare un fuoco sopito.

KDB aveva infatti parlato di una nazionale "troppo vecchia" per vincere il Mondiale, in riferimento specialmente ai difensori centrali. Cosa che non è andata giù a Jan Vertonghen, che avrebbe aspramente criticato almeno due suoi compagni per aver parlato in pubblico di “lentezza” dei difensori centrali. Si sarebbe addirittura arrivati alle mani tra i due, con Lukaku a fare da pacere.

In ogni caso altre sono le situazioni complesse in casa Belgio.  Kevin De Bruyne e Thibaut Courtois non si parlano da anni per ragioni private (di mezzo un’ex fidanzata) mentre anche Michy Batshuayi e Romelu Lukaku non sarebbero in ottimi rapporti. Eden Hazard e Leandro Trossard, lo dice l'Equipe, non si parlano.

A prendere le parole è anche il portiere Courtois a due giorni dalla sfida con la Croazia:

"Nessuno è contento in questo momento, ma pensiamo a vincere giovedì per passare il turno. Nello spogliatoio eravamo arrabbiati per la sconfitta, siamo delusi per aver perso contro il Marocco. Lite nello spogliatoio? Credo che i media abbiano esagerato. È stata raccontata una storia inesistente. Io ho rotto una panchina con un pugno. Eravamo certamente delusi, ma nessuno si è urlato addosso. Sarebbe inutile. Talpe nello spogliatoio? Sarebbe da matti pensarlo. Se mai qualcuno dovesse farlo, sarà il suo ultimo giorno in squadra”.