Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.071,79
    +296,36 (+0,96%)
     
  • Nasdaq

    11.112,14
    +83,41 (+0,76%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,33
    +2,57 (+2,43%)
     
  • BTC-EUR

    18.552,84
    +291,52 (+1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    416,90
    -3,24 (-0,77%)
     
  • Oro

    1.807,70
    +0,40 (+0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,0430
    -0,0054 (-0,51%)
     
  • S&P 500

    3.821,17
    +35,79 (+0,95%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8620
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0007
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,3442
    -0,0048 (-0,36%)
     

Quadrante: Mosca stringe la morsa su Severodonetsk

ARIS MESSINIS / AFP

AGI - I combattimenti nel Donbass, dove da settimane si concentra l'offensiva di Mosca, hanno raggiunto la "massima intensita'", avverte Kiev, che chiede armi più pesanti all'Occidente per contrastare la potenza di fuoco russa.

"I combattimenti hanno raggiunto la loro massima intensità e ci attende una fase lunga ed estremamente difficile", ha dichiarato il viceministro della Difesa ucraino Ganna Malyar. In alcune regioni dell'Est del Paese "il nemico è nettamente superiore, nell'equipaggiamento, nel numero di soldati", aveva riconosciuto ieri il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, pur garantendo che le forze ucraine "resistono".

Il principale obiettivo dei russi rimane Severodonetsk che, insieme alla città gemella Lysychansk, rimane l'ultimo bastione di Kiev nel Lugansk, una delle due regioni del Donbass che nel 2014 caddero parzialmente in mano ai separatisti filorussi. Secondo il governatore Sergiy Gaidai, le truppe del Cremlino "sono abbastanza vicine da poter sparare colpi di mortaio sulla città", dove rimangono ancora 15 mila abitanti dei 100 mila originari. Alcuni sono troppo poveri per andare altrove, altri non sono forse troppo ostili agli invasori.

Severodonetsk è ormai quasi del tutto accerchiata

L'unica via d'uscita e' un ponte nel Nord Ovest che i russi tengono sotto tiro. "Le forze di Mosca stanno dando la priorità agli avanzamenti a Est e a Ovest di Popasna per tagliare le linee di comunicazione di terra dalle forze ucraine a Sud-Ovest di Severodonetsk e completare l'accerchiamento della regione di Lugansk", afferma l'Institute for the Study of War (ISW). Piu' a nord, a Kharkiv, sette persone sono morte in nuovi bombardamenti. La seconda città dell'Ucraina aveva iniziato a tornare a una vita quasi normale a metà maggio, dopo il successo di una controffensiva ucraina che aveva respinto gli invasori al confine.

Secondo le autorità locali, i missili hanno colpito la zona residenziale del quartiere Pavlové Polé, nel Centro-Nord della città, nei pressi di un centro commerciale che al momento dell'attacco era chiuso, ha riferito un giornalista dell'Afp. Kharkiv rimane sotto tiro per scoraggiare nuovi contrattacchi che mettano a repentaglio le posizioni difensive erette da Mosca.

Sul fronte meridionale, Mosca è impegnata a consolidare la presa sui territori conquistati nelle prime fasi dell'offensiva. Dopo l'annuncio di ieri sulla concessione della cittadinanza russa agli abitanti delle regioni di Kherson e Zaporizhzhia, il capoluogo di quest'ultima, afferma l'Isw, è stato colpito dalle forze russe "nel tentativo di bloccare un fulcro logistico chiave delle forze ucraine dispiegate a Est", osserva ancora l'Isw.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli