Italia markets open in 3 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    33.815,90
    -321,41 (-0,94%)
     
  • Nasdaq

    13.818,41
    -131,81 (-0,94%)
     
  • Nikkei 225

    28.983,31
    -204,86 (-0,70%)
     
  • EUR/USD

    1,2025
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    41.736,40
    -3.247,06 (-7,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.136,29
    -106,76 (-8,59%)
     
  • HANG SENG

    29.044,16
    +288,82 (+1,00%)
     
  • S&P 500

    4.134,98
    -38,44 (-0,92%)
     

Quando si fermerà

Alessio Zavarise
·1 minuto per la lettura

Piazza Affari ignora qualsiasi tipo di problema pandemico ed economico, segnando una nuovo top di periodo appena sotto i 25.000 punti di FtseMib, non lontano quindi dai max del 2020 e oltre il target del primo semestre individuato in questa rubrica da diverse settimane a quota 24.650, in chiusura di gap.

Ci si chiede ora quando questo rialzo si fermerà..difficile dirlo, in quanto il mercato è entrato in un circolo vizioso, assimilabile ad una bolla, provocata da un sostegno “senza limite” della Bce sui nostri titoli di Stato che inevitabilmente condiziona l’andamento dei titoli, soprattutto sul comparto finanziario.

L’analisi tecnica in un contesto del genere presenta quindi limiti previsionali; conviene a questo punto attendere la formazione di almeno 3 max decrescenti per avere un primo vero segnale di pericolo, mantenendo sempre a 23.950 il livello di inversione di breve-medio periodo, con obiettivi poi a 23.000, 22.000 e 21.400 di FtseMib.  

Operativamente conviene stare ancora alla finestra; su un nuovo allungo verso i max del 2020 a 25.450, converrà liquidare anche totalmente la posizione titoli, mentre su un primo segnale di ribasso, si potrà procedere a un ultimo acquisto di strumenti ribassisti sull’indice in ottica di copertura portafoglio (prossima ormai al 100%) e, volendo, anche per un trading settimanale.

Autore: Alessio Zavarise Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online