Italia Markets closed

Quanti metri quadri è possibile affittare con 1.000 euro al mese

Pierpaolo Molinengo
 

A partire dai dati dei prezzi di affitto rilevati nel terzo trimestre 2019, idealista ha realizzato un’analisi per capire quanti metri quadri è possibile locare con una spesa mensile media di 1.000 euro. Lo studio ha preso in esame tutti i capoluoghi di regione italiani da nord a sud della penisola, oltre ad alcuni mercati di particolare interesse per la locazione.

Il prezzo degli affitti in Italia continua a salire e, mentre a livello nazionale 1.000 euro al mese sono sufficienti per affittare 103 m2, la metratura di un quadrilocale, lo scenario cambia radicalmente nei grandi centri urbani dove con lo stesso budget i metri quadri si dimezzano.

Come rileva infatti l’Ufficio Studi di idealista , a Milano 1.000 euro di spesa mensile bastano a malapena per un alloggio di 53 metri quadri. A seguire Venezia e Firenze che, con la stessa cifra a disposizione offrono la possibilità di un’’abitazione di 63 m2, quindi Bologna con 75 metri quadri.. Nella top 10 delle città più care per l’affitto troviamo aRoma e Bolzano, etrambe con una media di 76 m2, seguite da Napoli e Trento appaiate con 93 m2, Verona (96 m2) e Padova (103 m2) perfettamente allineata con la media nazionale.

Tra i grandi centri Torino (125 m2), Bari (127 m2), Genova (139 m2) e Palermo (154 m2) sono le città che offrono le metrature più generose ai locatari.

Uno sguardo nel resto della penisola mostra come le metrature aumetano in virtù di richieste meno esose da parte dei proprietari al sud o nei capoluoghi più piccoli. Così chi decide di affittare un appartamento a Cagliari, per 1.000 euro al mese, potrà “allargarsi” fino a 114 metri quadri, che diventano 120 ad Aosta, a salire fino a ai 147 metri quadri di Catania. Decisamente più economiche, e quindi con immobili più spaziosi, sono invece L’Aquila (161 m2), Potenza (169 m2), Campobasso (184 m2), mentre Catanzaro (200 m2) è il capoluogo più conveniente dove locare un immobile. 

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online