Italia markets open in 1 hour 56 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    28.051,51
    +603,50 (+2,20%)
     
  • EUR/USD

    1,2090
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    40.753,47
    -1.452,41 (-3,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.354,74
    -33,17 (-2,39%)
     
  • HANG SENG

    27.981,51
    +262,84 (+0,95%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Questura Milano: 18 daspo a disperati zone Porta Venezia-Centrale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 apr. (askanews) - Il questore di Milano, Giuseppe Petronzi, ha emesso 18 daspo urbani (il divieto di accesso alle aree urbane) nei confronti di altrettanti cittadini stranieri trentenni (africani, asiatici e sudamericani) che si sono resi protagonisti di episodi di ubriachezza molesta o che "limitavano la libera fruizione della metropolitana", e per questo già raggiunti in passato da ordini di allontanamento da parte delle forze dell'ordine. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che sono quasi tutti cittadini senza fissa dimora che "bivaccano" tra l'area della stazione Centrale, via Vittorio Veneto e i giardini Montanelli, e che a seconda della gravità dei loro precedenti, hanno ricevuto un provvedimento che varia tra i sei, i nove e i dodici mesi.

Trai destinatari del daspo, un afghano che vendeva a 1 euro porzioni di riso in vaschetta ai suoi connazionali che "vivono" nei giardinetti di via Vittorio Veneto. Per questo, l'uomo ha ricevuto anche una sanzione di 3.600 euro per commercio abusivo.

Complessivamente, dalla metà dello scorso gennaio, il questore ha emesso 60 daspo urbani, di cui 25 hanno riguardato la sola zona della stazione Centrale.