Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.812,73
    -170,24 (-1,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Quindici stati Ue chiedono a Commissione price cap su gas - lettera

Bandiere dell'Unione Europea sventolano davanti alla sede della Commissione UE a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - Un gruppo di Paesi dell'Unione europea sta spingendo Bruxelles a presentare questa settimana un piano per fissare un tetto al prezzo del gas a livello comunitario, secondo una lettera visionata da Reuters nella tarda serata di ieri.

All'inizio del mese l'Ue ha proposto un pacchetto di misure di emergenza per contrastare l'impennata dei prezzi dell'energia, ma non ha deciso di fissare un tetto al prezzo del gas, un'idea che ha diviso i 27 Stati membri.

I Paesi favorevoli hanno intensificato le pressioni su Bruxelles, attraverso una lettera che chiede alla Commissione europea di presentare proposte sull'introduzione di un tetto al prezzo del gas da discutere in occasione della riunione dei ministri dell'Energia Ue di venerdì, a cui farebbe seguito una proposta legislativa il prima possibile.

"Riconosciamo gli sforzi compiuti dalla Commissione e le misure che ha presentato per affrontare la crisi. Ma non abbiamo ancora toccato il problema più grave di tutti: il prezzo all'ingrosso del gas naturale", si legge nella lettera indirizzata al commissario per l'Energia Kadri Simson e visionata da Reuters.

Il documento è stato firmato dai ministri di 15 Paesi: Belgio, Bulgaria, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia e Spagna.

La lettera, di cui Reuters aveva visto una bozza, chiedeva un tetto massimo di prezzo per tutte le transazioni di gas all'ingrosso.

Secondo quanto si legge nella lettera, il price cap del gas aiuterebbe i Paesi a contenere le "insostenibili pressioni inflazionistiche" che penalizzano famiglie e imprese e potrebbe essere progettato in modo da garantire la sicurezza delle forniture.

Altri Stati si oppongono all'imposizione di vincoli sui prezzi del gas, sollevando dubbi sul fatto che qualunque proposta dell'Ue possa ottenere un sostegno sufficiente.

Germania, Paesi Bassi e Danimarca sostengono che un tetto ai prezzi potrebbe mettere a rischio la sicurezza degli approvvigionamenti, compromettendo la capacità dell'Ue di ricevere le forniture di gas per l'inverno.

La Russia ha ridotto le forniture di gas all'Europa da quando l'Occidente ha imposto sanzioni a Mosca dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, lasciando che i Paesi si affannassero a cercare forniture alternative.

Finora, la Commissione europea ha proposto diverse misure di emergenza, tra cui prelievi sugli extra-profitti delle società energetiche e riduzioni dell'uso dell'elettricità.

Gli Stati Ue stanno negoziando su queste proposte e intendono approvarle durante la riunione dei ministri dell'Energia di venerdì.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Francesca Piscioneri)