Italia markets open in 1 hour 1 minute
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.498,69
    -648,82 (-2,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2080
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    42.138,07
    -5.653,52 (-11,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.394,89
    -168,95 (-10,80%)
     
  • HANG SENG

    27.835,02
    -396,02 (-1,40%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     

Raduno in Piazza Duomo dell’associazione Genesi per l'evento chiamato Bocche della Verità

·1 minuto per la lettura
no vax milano
no vax milano

Centinaia di no vax in piazza a Milano con il dottor Mariano Amici, la manifestazione organizzata dall’associazione Genesi e dal nome “Le Bocche della Verità” ha portato nel pomeriggio di domenica 17 aprile numerose persone, circa 300 secondo dati ufficiosi, a radunarsi in Piazza Duomo. Non ci sono stati momenti di tensione e la manifestazione si è svolta in modo pacifico, tuttavia impossibile non rilevare che molti partecipanti ad essa non indossavano la mascherina. Ad un certo punto, sul piccolo palco allestito per i momenti di arringa dell’evento, è salito il dottor Mariano Amici. Poco meno di un mese fa una manifestazione simile aveva interessato Torino.

Centinaia di no vax: gli amici del dottor Amici

Il medico laziale famoso per le sue posizioni vax free ha chiaramente invitato i partecipanti a “non andare a giocare alla roulette russa con vaccini”. Vaccini che a suo dire “non hanno nessuna efficacia e nessuna garanzia”. Poi Amici si è lasciato andare ad una sorta di “dichiarazione di guerra” all’indirizzo del governo o dei soggetti che nel mainstreram pop incarnano il potere. E ha detto: “Ho un fine ben preciso, cioè spazzare via tutti questi ladri che ci stanno governando, gente che non è degna di rappresentarci”.

Slogan anche contro tamponi e mascherine

Il “core” della manifestazione è stato tutto incentrato sull’avversione dichiarata a qualsiasi tipo di vaccino contro il covid, ma non sono affatto mancati richiami ad un altro classico della mistica no vax. Vale a dire alle battaglie “marginali” ma ritenute parimenti cruciali in quegli ambienti contro mascherine e tamponi. Battaglie tanto sentite che le forze dell’ordine presenti hanno comunque elevato decine di multe per violazione delle regole anti covid.