Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.718,14
    +2,37 (+0,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Rai, Gualtieri: rinnovo organi opportunità per voltare pagina

Bos
·1 minuto per la lettura

Milano, 11 nov. (askanews) - "Trovo naturale e opportuno che il rinnovo degli attuali organi della Rai avvenga entro le scadenze previste dalla legge. Credo sia non solo una evidente scadenza giuridica prevista dalla legge, ma anche una opportuna occasione per provare a voltare pagina e rilanciare l'azienda". Lo ha sottolineato il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, in risposta ad alcune domande nel corso della sua audizione dalla Commissione di Vigilanza Rai. Gualtieri non solo ha ribadito che il rinnovo del cda Rai avverrà "entro i tempi previsti", ma ha anche puntualizzato l'auspicio del governo che "al più tardi entro i tempi previsti si proceda al rinnovo degli incarichi", fugando così le voci riprese dalla stampa secondo le quali l'intero attuale vertice di Viale Mazzini potrebbe andare avanti oltre la scadenza di luglio, magari per un altro anno. "Questo non toglie - ha detto ancora Gualtieri - che da parte mia debba esserci il doveroso riconoscimento e ringraziamento per l'azione svolta in primo luogo dall'amministratore delegato Salini, che voglio ringraziare per l'impegno profuso in questi mesi difficili di lavoro anche conseguendo dei risultati e anche attuando delle iniziative importanti, penso per esempio alla direzione sociale". "Ciò non toglie, tuttavia, che i problemi che ho evidenziato e che non vanno esclusivamente ricondotti alla dimensione soggettiva personale ma proprio anche a una dinamica strutturale che si è determinata e anche al modo in cui essa ha preso forma all'interno degli attuali organismi rendano evidente che la scadenza di un rinnovo non sia solamente, appunto una ordinaria ricorrenza statutaria prevista, ma anche una utile opportunità per cercare di affrontare in modo più adeguato ed efficace delle sfide rispetto alle quali le criticità che ho evidenziato sono evidenti a tutti", ha concluso il ministro.