Italia Markets closed

Rame, Analisi Fondamentale Giornaliera – Il mercato inizia ad essere preoccupato in vista dell’incontro Trump-Xi Jinping

Armando Madeo
A pochi giorni ormai dall’incontro fra i due leader delle due super potenze mondiali, Stati Uniti e Cina, il mercato si pone sulla difensiva, complice anche una minor richiesta di metalli di base da parte delle acciaierie Cinesi

Ci siamo: manca ormai poco all’incontro tra il leader degli Stati Uniti, Donald Trump, ed il suo acerrimo nemico-amico il presidente cinese Xi Jinping. In vista dell’incontro il mercato dei metalli di base è molto cauto; il numero di scambi si è ridotto ed il prezzo del Rame si è stabilizzato intorno ai 2,77 dollari per oncia.

I prezzi del rame scambiano ormai da Settembre in un trading range ristretto di soli 0,10 cent di dollaro. Gli economisti dell’Università Renmin di Pechino hanno detto che la crescita economica della Cina dovrebbe attestarsi quest’anno intorno al 6,6% di punti PIL, mentre per il 2019 è previsto un calo intorno al 6,3% a causa delle sfide relative al commercio ed alle riforme strutturali di cui necessita il paese.

Gli analisti prevedono che il G20 in Argentina sarà la svolta nella guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina e che i due paesi avranno prove di dialogo durante questo summit. Le tensioni commerciali hanno gravemente danneggiato la crescita globale ed entrambi i paesi sembrerebbero intenzionati a trovare una soluzione al problema. Nonostante questo il mercato resta cauto e poco ottimista.

Il dollaro ha registrato ampi guadagni questo lunedì, poiché gli investitori hanno cercato rifugio nella valuta americana, sui timori di un rallentamento della crescita economica globale e le tensioni commerciali hanno affievolito la propensione al rischio. Un dollaro più forte rende più costoso importare merci nei paesi che usano altre valute.

Nel frattempo Rio Tinto Ltd, una delle più grandi aziende minerarie a livello mondiale, ha aumentato la sua esposizione dell’Australia Occidentale; situata a est della più nota regione mineraria di Pilbara, la provincia di Paterson è stata a lungo riconosciuta come area prospera per il rame. Ospita due delle più grandi miniere d’oro e di rame in Australia, Telfer operata da Newcrest Mining e la Nifty di Metals X Ltd.

L’interesse di Rio nell’area, contrassegnato dalla sua domanda per quasi 30 licenze di esplorazione, ha alimentato i sospetti che l’azienda abbia compiuto una scoperta davvero interessante in quella zona, probabilmente riguardante l’estrazione di rame, ma i responsabili di Rio Tinto si sono rifiutati di commentare.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: