Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.460,34
    -37,76 (-0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Rapporti con la ‘ndrangheta: commissariato colosso della logistica

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 17 mag. (askanews) - Scatta il commissarimento ai sensi del Codice Antimafia per la filiale italiana del colosso della logistica Schenker, multinazionale tedesca con oltre 70 mila dipendenti e più di 2 mila sedi sparse nel mondo. Oltre che per l'articolazione italiana della Schenker, i giudici della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano hanno disposto l'amministrazione giudiziaria per la società italiana Aldieri Autotrasporti spa.

I due provvedimenti arrivano a coronamento dell'indagine avviata dalla Dda di Milano nell'aprile 2020, ossia nella fase più critica della prima ondata dell'emergenza Covid: gli inquirenti hanno accertato l'esistenza di rapporti tra i dirigenti delle società commissariate ed un'azienda, già colpita da provvedimento di misura interdittiva antimafia, riconducibile ad un uomo condannato in via definitiva per associazione mafiosa di matrice 'ndranghetista e ritenuto "contiguo" a una cosca del Vibonese.

Dalle indagini, condotte dal Reparto Operativo dei Carabinieri di Como e dal Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Milano, è in particolare emerso che alcuni alti dirigenti delle due società commissariate avrebbero agevolato l'attività dell'uomo condannato per associazione mafiosa e dell'azienda a lui riconducibile. Sono in corso perquisizioni tra le province di Milano e Como.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli