Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1867
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    32.356,43
    -785,73 (-2,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    928,35
    -15,09 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     

Rc Auto, Ivass alle compagnie: nel 2020 risparmi per oltre 2 mld ma ai clienti ristori per soli 800 mln

·1 minuto per la lettura

Nel corso del 2020, con la pandemia, sul versante dell'Rc Auto "alcune compagnie hanno riconosciuto, su base volontaria, forme di ristoro ai propri assicurati. Non tutte, e non tutte allo stesso modo o nella stessa misura. Ora che le limitazioni alla mobilità sono quasi del tutto rientrate, i ritardatari dovrebbero riesaminare urgentemente la questione". Lo ha detto Luigi Federico Signorini, presidente dell'Ivass, espresso nel corso delle sue considerazioni sull'attività svolta nel 2020 dall'autorità di vigilanza. "I consumatori - ha aggiunto - potranno intanto informarsi e valutare i comportamenti delle compagnie".

Secondo quanto calcolato dall'Ivass, a fronte di circa 2,2 miliardi di risparmi ottenuti dalle compagnie assicurative grazie alle limitazioni nella circolazione durante la pandemia, le restituzioni previste a regime sono quantificate in circa 800 milioni di euro, con forti differenze nei comportamenti, spiegano dall'autorità, con compagnie che hanno previsto più della loro quota di mercato, chi in linea con questa e chi ha fatto molto meno.

Nel 2020, ha infatti illustrato Signorini, "i profitti delle assicurazioni italiane sono rimasti pressoché stabili" e il RoE medio si è attestato "all’11,6% dal 12,3% nel 2019" e "nel settore Danni i profitti sono cresciuti del 45%, grazie al comparto della Responsabilità civile auto. Nei rami diversi dalla Rca, premi, oneri per sinistri e utili sono rimasti nel complesso in linea con quelli dell’anno precedente. Nel ramo auto, i premi sono diminuiti del 5,5% ma gli oneri relativi ai sinistri sono calati quasi del 20%, riflettendo la riduzione degli incidenti stradali determinata dalle restrizioni alla circolazione", ha ricordato il presidente dell'Ivass.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli