Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.896,82
    +119,06 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    13.450,60
    -301,63 (-2,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • EUR/USD

    1,2149
    -0,0019 (-0,16%)
     
  • BTC-EUR

    46.606,65
    -874,08 (-1,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.511,66
    -49,64 (-3,18%)
     
  • HANG SENG

    28.595,66
    -14,99 (-0,05%)
     
  • S&P 500

    4.205,62
    -26,98 (-0,64%)
     

Rcs: via libera assemblea a introduzione voto maggiorato

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 apr. (askanews) - Via libera dall'assemblea degli azionisti di Rcs Mediagroup alla modifica dell'articolo 5 dello Statuto sociale che introduce il voto maggiorato.

Il meccanismo della maggiorazione consentirà l'attribuzione di due diritti di voto per ciascuna azione ordinaria Rcs che sia appartenuta al medesimo azionista per un periodo continuativo di almeno 24 mesi, a decorrere dall'iscrizione in un apposito elenco speciale. L'introduzione della maggiorazione del diritto di voto, spiega Rcs nella relazione, è finalizzato a incoraggiare un approccio all'investimento di medio-lungo periodo, favorendo la presenza di investitori stabili. La stabilità dell'azionariato consentirà un incremento durevole del valore delle azioni e permetterà di supportare la realizzazione di progetti destinati a svilupparsi in un orizzonte temporale medio-lungo concorrendo a realizzare un successo sostenibile in linea con quanto raccomandato dal Codice di Corporate Governance. Nell'ipotesi in cui tutti i titolari di partecipazioni rilevanti dovessero chiedere la maggiorazione rispetto all'intera partecipazione detenuta e nessun altro azionista dovesse richiedere la maggiorazione del diritto di voto, al termine dei 24 mesi, le percentuali relative ai diritti di voto dei principali soci di Rcs sarebbero le seguenti: Urbano Cairo 65,3% (oggi 59,831%), Diego Della Valle 8,295% (7,624%), Mediobanca 7,122% (6,546%), Unipol 5,322% (4,891%), ChemChina 5,149% (4,732%).

L'assemblea ha anche approvato il bilancio 2020, la distribuzione di un dividendo di 0,03 euro per azione e la politica in materia di remunerazione per l'esercizio 2021. Nominato il Collegio sindacale: presidente Enrico Maria Colombo, tratto dalla lista di minoranza presentata dal socio Diego Della Valle.