Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.425,90
    +195,56 (+0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.549,03
    -33,40 (-0,25%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2064
    +0,0055 (+0,46%)
     
  • BTC-EUR

    46.233,77
    -1.542,11 (-3,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.447,57
    -23,85 (-1,62%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.182,11
    +14,52 (+0,35%)
     

Real Madrid-Barcellona, i 7 grandi doppi ex del Clásico

Francesca D'Amato
·3 minuto per la lettura

Questa sera, alle ore 21:00, andrà in scena allo stadio Alfredo Di Stefano “El Clásico” tra Real Madrid e Barcellona. Un match da brividi, dove entrambe le squadre inseguono a distanza ravvicinata l’Atletico Madrid capolista della Liga.

Ovunque la si giochi o qualsiasi camiseta si indossi, questa resterà sempre la supersfida spagnola per eccellenza...e non mancano elementi che conoscono bene l'importanza del match, avendolo affrontato su entrambe le sponde. Ecco i sette calciatori più celebri che hanno vissuto l'esperienza del "Clásico" sia con le Merengues che coi Blaugrana.

1. Luis Enrique

Luis Enrique Martinez al Real Madrid | Mike Hewitt/Getty Images
Luis Enrique Martinez al Real Madrid | Mike Hewitt/Getty Images

Luis Enrique è esploso calcisticamente col Barcellona, con cui ha vinto tutto prima da calciatore (1996-2004) e poi da allenatore (2014-2017). In pochi però ricordano il suo esordio nel mondo del calcio con la camiseta blanca. L'attuale CT della Spagna giocò nel Real Madrid tra il 1992 e il 1996, vincendo sia la Liga che la Coppa di Spagna.

2. Luis Figo

Luis Figo è uno dei più grandi ex nella storia del Clásico | Phil Cole/Getty Images
Luis Figo è uno dei più grandi ex nella storia del Clásico | Phil Cole/Getty Images

Luis Figo, con la maglia del Barcellona, ha collezionato 249 partite e 45 gol tra campionato e coppe. Il fuoriclasse portoghese è poi passato dai Blaugrana al Real Madrid nell’estate del 2000. La cifra era da record e si aggirava intorno a 140 miliardi di lire. I tifosi catalani reagirono male: da non dimenticare la testa di maiale lanciata a Luis durante il primo Clásico con la camiseta blanca.

3. Samuel Eto'o

Samuel Eto'o al Barcellona | Etsuo Hara/Getty Images
Samuel Eto'o al Barcellona | Etsuo Hara/Getty Images

Samuel Eto'o nasce calcisticamente nel settore giovanile del Real Madrid, ma con i Blancos ottiene solo tre presenze tra i big. Nel 2004 decide di trasferirsi a Barcellona e da lì in poi arrivano solo trionfi e soddisfazioni, con gol a raffica segnati proprio con la maglia dei catalani.

4. Ronaldo

Ronaldo il Fenomeno con la maglia del Real | Stuart Franklin/Getty Images
Ronaldo il Fenomeno con la maglia del Real | Stuart Franklin/Getty Images

Nella stagione 96/97 Ronaldo si consacra calcisticamente con la maglia del Barcellona: 47 gol in 49 partite e il FIFA World Player, oltre alla Coppa delle Coppe. Diventa poi il Fenomeno con la maglia dell'Inter. Dopo i Mondiali del 2002 e lo scudetto perso, in quel famoso 5 maggio, l'attaccante brasiliano decide di tornare in Spagna. Questa volta però indosserà la maglia blanca del Real.

5. Javier Saviola

Saviola al Real | Jasper Juinen/Getty Images
Saviola al Real | Jasper Juinen/Getty Images


188 presenze e 70 gol con la maglia del Barcellona. L'impatto di Javier Saviola con la squadra catalana è degno di uno dei migliori prospetti dei primi 2000. Nel 2007 approda al Real Madrid, ma senza grande rilevanza: 32 gare giocate e soli 5 gol, numeri che gli sono bastati per risultare tra i vincitori della Liga 2008.

6. Michael Laudrup

Michael Laudrup, Barcellona | Shaun Botterill/Getty Images
Michael Laudrup, Barcellona | Shaun Botterill/Getty Images

Considerato uno dei migliori giocatori danesi di tutti i tempi, Michael Laudrup era un giocatore di talento e fantasia. Indossa prima la maglia dei Blaugrana, dall'1989: 167 presenze e 40 reti. Poi nell'estate 1994 si trasferisce quindi abbastanza clamorosamente al Real Madrid. Con i Blancos vinse subito il campionato, diventando in quel momento il primo calciatore nella storia a conquistare cinque titoli spagnoli di fila.

7. Gheorghe Hagi

Gheorghe Hagi, Barcellona | Clive Brunskill/Getty Images
Gheorghe Hagi, Barcellona | Clive Brunskill/Getty Images

Nel 1990 Gheorghe Hagi firma con il Real e passa a Madrid due stagioni. Dai Blancos viene ricordato in particolare per un gol da 50 metri contro l'Osasuna. Il giocatore rumeno passa poi al Brescia, risultando decisivo per la promozione nella sua seconda stagione alle Rondinelle. Dopo la Coppa del Mondo del 1994, poi, il passaggio al Barcellona: coi catalani 36 presenze e 7 gol dal '94 al '96.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo e della Serie A.