Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.468,77
    -252,00 (-0,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Recovery, Scaccabarozzi: in farmaceutica 4,5 mld/anno investimenti

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 apr. (askanews) - Cogliendo le opportunità di riforma date dal Recovery plan, l'industria farmaceutica italiana potrebbe investire ulteriori 4,5 miliardi all'anno, con la creazione di 8 mila posti di lavoro. Lo ha detto il presidente di Farmindustria Massimo Scaccabarozzi, in una intervista a Horizon Academy.

"Dobbiamo imparare da questa pandemia: la salute è un investimento, non può essere considerata un costo. Senza economia non c'è salute ma non c'è salute senza economia", ha detto Scaccabarozzi. Per quanto riguarda il Piano nazionale di ripresa e resilienza, ha aggiunto, "potremmo avere un ruolo fondamentale non solo per la salute ma anche per la crescita. In un quadro favorevole e di regole certe, secondo una indagine che abbiamo fatto tra i nostri associati, c'è la disponibilità di investire ogni anno 4,5 miliardi oltre ai 3,5 miliardi che già investiamo. Non solo, ma questo potrebbe portare anche a un incremento della forza lavoro, perché ci sarebbe la possibilità di assumere altri 8 mila addetti, che con l'indotto diventerebbero oltre 25 mila. Sono iniziative facilmente realizzabili che riguarderebbero anche nuove figure e nuove aree di interesse, per esempio la digitalizzazione. Anche molti giovani potrebbero trovare uno sbocco importante nel nostro settore. Credo che la partnership pubblico e privato possa diventare strutturale. Il futuro sarà sempre più hi-tech, i farmaci sempre più personalizzati e in questo quadro è importante collaborare".

A questo proposito l'associazione dei farmacisti ospedalieri Sifo ha proposto di creare una community di confronto permanente con le aziende farmaceutiche e produttrici di dispositivi. Un'idea accolta con favore da Scaccabarozzi. "Farmindustria collabora attivamente e stabilmente con Sifo, siamo sicuramente favorevoli a una iniziativa di questo genere. Ogni partnership contribuisce a fare passi avanti a beneficio di tutti", ha detto.

Lo scopo di Horizon Academy, è promuovere e sostenere l'innovazione e il cambiamento del sistema salute attraverso lo sviluppo e la condivisione dei saperi e delle competenze di chi vi opera. Per questo mette a confronto innovatori nell'ambito della farmaceutica, della clinica, delle tecnologie medicali e dei servizi ad esse associate capaci di 'fare scuola' formando a loro volta innovatori capaci di gestire e valutare le nuove terapie le nuove tecnologie e di porsi come operatori del cambiamento nelle organizzazioni in cui operano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli