Il recupero dai minimi non è ancora affidabile

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
SRG.MI4,260,01
LUX.MI41,020,06
FTSEMIB.MI21.800,69+124,94

Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte al trader Bruno Moltrasio.

L’indice Ftse Mib ha avviato un recupero dai nuovi minimi raggiunti nelle ultime sedute. Il rimbalzo in atto è destinato a proseguire nel breve? Fin dove potranno spingersi le quotazioni? La scorsa settimana avevo sottolineato come fosse importante il recupero immediato di area 14.400 ad evitare ulteriori allunghi ribassisti. Il nostro indice, grazie anche al recupero dei listini americani, ha immediatamente recuperato l’area critica indicata mettendo a segno un importante rimbalzo nelle ultime tre sedute, anche se poi in realtà nella giornata di ieri il mercato ha mostrato nuovamente indecisione. Ora è importante rompere al rialzo la trendline dinamica passante per i minimi di periodo, che ha già respinto i prezzi nelle ultime due sedute, per poi attaccare l’area 15.000 dove si è formata una importante zona di resistenza. Nel frattempo occorre porre molta attenzione a che non vengano rotti i supporti 13.800 – 13.600. Sotto questi livelli, infatti, sarebbe molto probabile una rivisitazione dei minimi in area 13.100 e, in questo caso, non escluderei un nuovo affondo anche al di sotto di tale soglia. In definitiva torno a consigliare massima prudenza, evitando di posizionarsi al rialzo sui singoli titoli almeno sino a che l’indice non si sia portato sopra 15.000. Occorre nell’immediato porre molta attenzione a che i prezzi si portino sopra la trendline dinamica che ho menzionato, in quanto in caso contrario il rimbalzo posto in essere nelle ultime sedute assumerà i connotati di un tipico pullback destinato a riportare i prezzi sui minimi di periodo. Sul mio sito, i lettori potranno visionare previa registrazione gratuita, il grafico aggiornato con i livelli di supporto, resistenza.

, Fiat Auto (Milano: F.MI - notizie) e Fiat Industrial hanno imboccato strade diverse dopo la diffusione dei rispettivi risultati trimestrali. Quali indicazioni operative ci può fornire per questi due titoli? Fra i due è senz’altro da preferire Fiat Industrial: un acquisto potrebbe essere provato sulla debolezza del titolo in area 7.70 con stop di protezione sulla perdita market on close di 7.50 con target 8.30. Oppure sulla forza qualora il titolo si portasse sopra 8.80 perché qui, qualora anche l’indice di riferimento desse segnali di positività, Fiat Industrial avrebbe spazio fino a 9.50. Su Fiat attenzione al supporto di breve in area 3.59 che, se rotto al ribasso, riporterebbe rapidamente i prezzi sui minimi di periodo in area 3.25. Come si vede il titolo resta molto debole, dunque eviterei di posizionarmi al rialzo su Fiat.

Tenaris (Other OTC: TNRSF.PK - notizie) e Snam (Milano: SRG.MI - notizie) hanno guadagnato terreno dopo la presentazione dei conti del primo trimestre di quest’anno. La positività su questi due titoli potrebbe durare nel breve? Tenaris è sicuramente molto meglio impostata di Snam dal punto di vista tecnico, ma vorrei vederla sopra 16.00 prima di puntare ancora sul titolo. In questa area infatti si è formato un triplo massimo che ha respinto violentemente i prezzi facendoli precipitare in linea verticale di un 20% circa. Nel breve potrebbe comunque avere ancora spazio di salita fino ad area 15 e tutto, ovviamente, dipenderà dall’indice.

Snam mi sembra meno reattiva di Tenaris ed in ogni caso attualmente non offre spunti di trading degni di nota. La quotazione è infatti situata a metà strada da un imporante supporto in area 3.50 e una resistenza a 3.75 circa. In caso di ulteriori recuperi del mercato, quali sono i titoli che potrebbero performare meglio nel breve? A quali consiglia di guardare ora? , Fermo restando che è importante verificare se l’indice terrà i supporti indicati, punterei sui titoli del listino meglio impostati dal punto di vista tecnico. Tanto per fare dei nomi sto parlando di ENI (EUREX: E1NT.EX - notizie) , Azimuth, Impregilo (Xetra: A0ET41 - notizie) – quest’ultima soprattutto se si porterà stabilmente sopra 3.20 – Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) , Saipem (Dusseldorf: 577305.DU - notizie) e anche Tod’s.

Bruno Moltrasio www.brunomoltrasio.net Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.793,68 0,54% 17:19 CEST
Eurostoxx 50 3.170,40 0,18% 17:04 CEST
Ftse 100 6.685,73 0,16% 17:05 CEST
Dax 9.496,85 0,50% 17:05 CEST
Dow Jones 16.537,36 0,22% 17:20 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati