Italia markets close in 1 hour 42 minutes
  • FTSE MIB

    24.492,37
    -55,47 (-0,23%)
     
  • Dow Jones

    33.887,65
    -59,45 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    11.157,55
    -82,39 (-0,73%)
     
  • Nikkei 225

    27.885,87
    +65,47 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    76,74
    -0,19 (-0,25%)
     
  • BTC-EUR

    16.179,50
    -337,18 (-2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    400,86
    -0,95 (-0,24%)
     
  • Oro

    1.790,80
    +9,50 (+0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,0508
    +0,0010 (+0,09%)
     
  • S&P 500

    3.982,20
    -16,64 (-0,42%)
     
  • HANG SENG

    19.441,18
    -77,11 (-0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.953,80
    -2,73 (-0,07%)
     
  • EUR/GBP

    0,8618
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    0,9878
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4330
    +0,0074 (+0,52%)
     

Reddito cittadinanza, Tridico: "Basta bugie su divani, senza c'è solo Caritas"

(Adnkronos) - Sul fronte Reddito di cittadinanza, "da aprile 2019 a oggi hanno ricevuto il pagamento di almeno una mensilità 2,24 milioni di nuclei familiari per un totale di oltre 5 milioni di persone, con un importo medio Rdc-Pdc (reddito e pensione di cittadinanza) attualmente di circa 550 euro per nucleo e una spesa totale di circa 8 miliardi l'anno. Circa il 20% dei percettori già lavorava, con guadagni minimi, fin dall'inizio della misura e non ha smesso di farlo, anzi ha aumentato la propria offerta sul mercato, come abbiamo rilevato nell'ultimo rapporto annuale Inps. Un dato sufficiente a rilevare che il reddito non incentiva a stare sul divano". Lo afferma in un'intervista al 'Fatto Quotidiano' il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico.

"I dati - aggiunge - mostrano che il programma del Rdc non è statico, anzi ha una mobilità molto sostenuta, con un tasso di sostituzione di circa il 50%: dall'inizio sono 'entrate' 5 milioni di persone e ne sono 'uscite' la metà. Le 'permanenze' sono soprattutto di chi ha maggiore distanza dal mercato del lavoro: minori, anziani, disabili e soggetti che non presentano rapporti di lavoro negli ultimi anni o che non ne hanno mai avuti".

Quanto alle accuse secondo cui il Rdc avrebbe fallito l'inserimento nel mondo del lavoro Tridico risponde "non direi proprio. Ribadisco che il 20% dei percettori del Rdc lavora, sono working poor a cui viene integrato il reddito, percentuale aumentata rispetto al 2019, quando era del 18,5%. Inoltre, il profilo dei percettori nel 70% dei casi è costituito da persone con bassa istruzione, spesso difficili da allocare sul mercato, un mercato che per buona parte dell'ultimo triennio è stato bloccato da pandemia e crisi. Ciò premesso, la riattivazione sul mercato, la presa in carico e le politiche attive rimangono l'anello debole non solo del programma del Rdc, ma delle politiche del lavoro più in generale". Il fatto è - conclude - che senza il reddito "per milioni di persone, rimarrebbe solo la Caritas".