Italia markets close in 6 hours 20 minutes
  • FTSE MIB

    27.013,13
    -124,85 (-0,46%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    72,32
    +0,27 (+0,37%)
     
  • BTC-EUR

    44.522,45
    -1.228,75 (-2,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.304,63
    -16,65 (-1,26%)
     
  • Oro

    1.790,60
    +5,90 (+0,33%)
     
  • EUR/USD

    1,1284
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.262,22
    -13,98 (-0,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8524
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0426
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4243
    -0,0004 (-0,03%)
     

Rendimento dai titoli tecnologici? Consigli per gli investitori

·3 minuto per la lettura

Il settore dei titoli tecnologici è sempre tra i più “gettonati” dagli investitori, in particolare da chi approccia per la prima volta ai mercati. Questi ultimi spesso sono attratti dalle promozioni che gli vengono lanciate dagli operatori finanziari e che hanno per tema proprio titoli tecnologici statunitensi come Amazon (AMZN), ad esempio.

Vedremo qui alcuni titoli tecnologici sui quali investire, tenendo presente che il tempo della stay-at-home-economy è terminato e che per il comparto si aprono nuove sfide e opportunità. Il titolo Zoom Video Communications (ZM), che durante i primi lockdown del 2020 aveva raggiunto un massimo a 516 USD, ora è calato a 206,65 USD ed è posizionato su un trend ribassista significativo.

Quindi, nel valutare i titoli tecnologici da aggiungere al portafoglio finanziario per diversificarlo, sicuramente non è il momento di scegliere quelli che hanno favorito “l’economia dello stai a casa”, poiché quella fase è presto tramontata. Tali titoli si potranno valutare al termine del trend ribassista.

Rendimento dai titoli tecnologici: quali scegliere

Quando si cerca rendimento dai titoli tecnologici, si guarda subito agli Stati Uniti d’America, come se in Italia non vi fossero società su cui puntare. In parte è vero, ma non del tutto.

Inoltre, mentre le società statunitensi hanno prezzi poco accessibili se non ad investitori con alte disponibilità economiche, i titoli italiani quotati su Borsa Italiana o sulle altre Borse europee, spesso hanno prezzi alla portata.

Ma andiamo con ordine.

Rendimento dai titoli tecnologici: quali scegliere?

Quali tecnologici possono rendere meglio in questa fase? Tra i settori a cui guardare c’è sicuramente il rafforzamento e l’ampliamento delle reti di connessione Internet. Le infrastrutture nei prossimi anni verranno potenziate in molti paesi. L’Europa nel piano Next Generation EU e gli USA nel suo Build Back Better, prevedono lo sviluppo di reti di connessione ad alta velocità.

Su Borsa Italiana troviamo società come Inwit (INW), che si colloca in buona posizione per beneficiare dei futuri potenziamenti della rete Internet in Italia.

L’e-commerce nei prossimi anni subirà un ulteriore sviluppo, ma non soppianterà i negozi fisici e di questo aspetto è importante tenerne conto. Società come la già citata Amazon ne beneficeranno, ma una sola azione costa 3.580 USD.

Altro settore da tenere d’occhio è lo streaming online. Al netto della voglia delle persone di tornare a frequentare luoghi pubblici e di socializzazione, tra cui i cinema, lo streaming online ha rosicchiato una fetta di utenti alle sale cinematografiche.

Non è raro vedere al cinema trailer che annunciano l’arrivo in sala di film che pochi giorni dopo o una o due settimane dopo, saranno inseriti nelle piattaforme on-demand.

A guadagnare spazio anche le streaming stick 4k come quelle della società inglese Roku (ROKU). Il titolo, tuttavia, dal suo massimo di agosto a 479 USD è crollato a 226 USD: in questo caso pare per via della carenza di chip che impedisce alla società di vendere i suoi dispositivi a più clienti.

Ma quando parliamo di titoli tecnologici è il caso di guardare anche alla sicurezza informatica. In questo campo alla Borsa di Milano troviamo Cyberoo e anche Cy4gate.

Nel campo della verifica dei semiconduttori troviamo Eles, mentre nella distribuzione di computer, server e software troviamo Esprinet, presente in Italia e Spagna.

Nel campo della consulenza e della progettazione tecnologica troviamo invece Fos e nel machine learning, cloud, big data e blockchain, troviamo Relatech.

Tutti questi titoli appena citati e presenti a Piazza Affari, sono nettamente alla portata di un più ampio numero di azionisti e di nuovi investitori, poiché spesso il loro valore si aggira su pochi euro.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli