Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,23 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,36 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,09 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,83 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    +0,49 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    29.541,78
    -1.302,91 (-4,22%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -16,90 (-0,89%)
     
  • EUR/USD

    1,2107
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,25 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8581
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0870
    -0,0021 (-0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4713
    -0,0008 (-0,05%)
     

Repower Italia: Cerved Rating Agency conferma il rating B1.1

·2 minuto per la lettura

Cerved Rating Agency ha confermato il rating di Repower Italia mantenendolo a B1.1. "La conferma è stata data grazie al consolidamento della marginalità operativa nel 2020 e al mantenimento di una solida struttura finanziaria e patrimoniale, conseguente alla buona capacità di generare flussi di cassa operativi dimostrata nell'ultimo triennio", segnala l'agenzia di rating italiana specializzata nella valutazione del merito di credito di imprese non finanziarie. Nel dettaglio, Cerved stima per il 2021 un Ebitda consolidato inferiore al 2020, che ha beneficiato di performance particolarmente positive della centrale a ciclo combinato a gas di Teverola (CE), ma comunque in crescita rispetto al 2019 grazie all'ampliamento del perimetro della BU RER e al recupero di marginalità della BU Vendita, particolarmente penalizzata dagli impatti Covid-19. "Pur a fronte di maggiori cash out previsti in relazione agli investimenti in pipeline, la capacità della gestione operativa di generare adeguati flussi di cassa consentirà di non appesantire l’assetto finanziario del Gruppo, preservando l'attuale profilo di rischio", si legge nel report. Cerved si sofferma sull'incremento della marginalità consolidata grazie alla diversificazione del business: nel 2020 il Gruppo ha realizzato ricavi per 2,2 miliardi di euro in riduzione del 4,8% su base annua principalmente per effetto della flessione dei volumi di vendita a causa del diffondersi della pandemia da Covid-19. L’Ebitda adjusted, depurato dalle poste non ricorrenti, è pari a 83,2 milioni (+35,8 milioni rispetto al 2019), con un Ebitda margin adj in crescita di 1,7 p.p. e pari a 3,8%. Positive le prospettive per il 2021, per il quale Cerved Rating Agency stima un Ebitda consolidato non inferiore a 50 milioni per effetto di: full year-impact degli impianti entrati nel perimetro di Repower Renewable nel corso del 2020; sviluppo commerciale del segmento vendita; conseguimento di performance positive della centrale di Teverola, seppur inferiori all'esercizio passato.