Italia Markets close in 2 hrs 6 mins

Responsabilità sociale e sostenibilità: XVIII edizione premio Anima

Red

Roma, 9 ott. (askanews) - Il prossimo 14 ottobre, alle ore 18, presso la Terrazza Caffarelli in Campidoglio, si terrà la XVIII edizione del Premio Anima, organizzato da Anima per il sociale nei valori d'impresa, la non profit promossa da Unindustria.

Il Premio è ideato per sensibilizzare imprese e opinione pubblica alla crescita di una coscienza etica, dando voce, attraverso l'arte e la cultura, ai valori della responsabilità e della sostenibilità.

Diseguaglianze ed emarginazione: questi i temi dominanti del Premio Anima 2019, che intende dare voce e dignità ai più vulnerabili, ai dimenticati, a coloro che sono ai margini della nostra società. Un'attenzione particolare anche al tema del cambiamento climatico e dei suoi effetti, nell'anno di Greta Thunberg e dei Fridays for Future, le mobilitazioni degli studenti a favore dell'ambiente in tutto il mondo.

Sette le categorie premiate: Cinema, Fotografia, Giornalismo, Letteratura, Musica, Teatro e Premio Speciale 2019.

La giuria, presieduta da Luigi Abete, premierà artisti e intellettuali che attraverso le loro opere promuovono un'attenzione alle tematiche sociali, nel corso di una cerimonia patrocinata da Regione Lazio, Roma Capitale, Responsabilità Sociale RAI e con il contributo di Unindustria.

Presenterà la serata il giornalista Giovanni Anversa. Ai vincitori verrà consegnata un'opera ideata e donata da SLAMP, azienda associata ad Anima. Si tratta di 'Lafleur', delicata e deliziosa lampada da tavolo a batteria ricaricabile, disegnata da Marc Sadler, la cui produzione avviene senza emissioni di CO2 e con successivo riciclo degli scarti di lavorazione.

Hanno ricevuto il Premio nelle precedenti edizioni artisti quali Gianni Morandi, Mimmo Calopresti, Gianni Amelio, Fabio Concato, Antonio Albanese, Silvio Soldini, Kim Rossi Stuart, Paola Cortellesi, Ron, Lella Costa, Alessandro Gassman, Claudio Baglioni, Paolo e Vittorio Taviani, Niccolò Fabi, Letizia Battaglia, Gianni Berengo Gardin, Pippo Delbono, Monica Maggioni, Neri Marcorè, Luca Barbarossa, Paolo Virzì, Ezio Bosso, Ludovico Einaudi, Melania Mazzucco, Maria Cristina Finucci, Elisabetta Soglio e Edoardo Albinati.