Restructura, Balduzzi: Più formazione per evitare incidenti sul lavoro

Torino, 2 dic. (LaPresse) - “Il 14% degli incidenti sul lavoro avviene nella prima settimana. E’ chiaro quindi che esiste un deficit nella formazione che però, grazie anche all’impegno attento delle associazioni di categoria, come Cna, stiamo cercando di superare. Dobbiamo continuare su questa strada”. Lo ha dichiarato il Ministro della Salute, Renato Balduzzi, in visita oggi a Torino, nell’ambito del convegno di chiusura di Restructura, il più grande salone-evento del Nord Ovest sui temi dell’edilizia e l’architettura sostenibile, in corso al Centro Espositivo Lingotto Fiere di Torino e al quale ha preso parte, oltre a rappresentanti di CNA e Formedil, anche il sindaco di Torino Piero Fassino che ha aggiunto: “Restructura è un’ottima vetrina dell’alto livello qualitativo che l'artigianato è in grado di offrire nel settore dell'edilizia. In una città in grande trasformazione come Torino e in una società in cui la trasformazione è permanente e strutturale, abbiamo bisogno di investire sulla qualità dei prodotti e dei processi produttivi per creare opportunità di lavoro. Qui a Restructura ogni stand è una grande dimostrazione dell'arte del “saper fare”.

Il Ministro Balduzzi ha poi aggiunto: “L’idea alla base di Restructura è in linea con ciò che sto cercando di fare come Ministro in ambito sanitario: mantenere un sistema sanitario che ci colloca in tutte le classifiche mondiali tra i primi cinque posti, introducendo le 'ristrutturazioni' necessarie per renderlo al passo con i tempi”.

Il convegno, organizzato da CNA Torino e incentrato sul rapporto tra scuola e impresa chiude l’edizione dei 25 anni di Restructura, che aveva preso il via lo scorso 29 novembre. Restructura,organizzata da GL events Italia-Lingotto Fiere, con il sostegno di Regione Piemonte e Camera di commercio di Torino, si conferma come il punto di riferimento non solo per gli operatori del settore edile, ma anche per tutti coloro che per curiosità personale o per necessità desiderano avere un confronto serio con i professionisti che operano in questo ambito, ricevere consulenza e informazioni, farsi un’idea chiara e concreta di nuove tecnologie e nuovi materiali capaci di contribuire efficacemente a un risparmio energetico significativo.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito