Italia Markets open in 8 hrs 51 mins

Riad infuriata su maxi Ipo Aramco caccia i banchieri d'affari

Voz

Roma, 19 nov. (askanews) - L'Arabia Saudita ha liquidato "in 10 minuti" i banchieri d'affari che da anni lavoravano allo sbarco in Borsa del gigante petrolifero nazionale, Aramco. Una operazione che prometteva di battere tutti i record, da cui ora Riad estromette di fatto la finanza internazionale i cui esponenti si ritrovano di colpo a litigare in una sorta di "tragedia greca" di scambi di accuse. E' la fotografia che descrive un lungo retroscena pubblicato dal Financial Times, secondo cui quanto avvenuto sabato scorso è stato solo l'ultimo di una serie di episodi che hanno fatto infuriare il principe ereditario Mohammed bin Salman, e il fedelissimo che questi ha voluto mettere a capo sia di Aramco del fondo sovrano saudita, Yasir al-Rumayyan.

E se Riad ha finito per dover drasticamente ridimensionare la portata dell'Ipo, acronimo in inglese di Offerta pubblica di vendita, ha di fatto "punito" le banche d'affari incaricate di prepararla, reindidizzando tutta l'operazione al mercato interno. Uno schiaffo che i banchieri si sono visti recapitare a distanza, a mezzo comunicato stampa.(Segue)