Italia markets open in 2 minutes
  • Dow Jones

    33.874,24
    -71,34 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.271,73
    +18,46 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    28.875,23
    +0,34 (+0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,1937
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    27.709,58
    -841,98 (-2,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    798,00
    -12,19 (-1,50%)
     
  • HANG SENG

    28.877,93
    +60,86 (+0,21%)
     
  • S&P 500

    4.241,84
    -4,60 (-0,11%)
     

Riapertura piscine al chiuso da 1 luglio, critiche e proteste

·2 minuto per la lettura

Le riaperture delle piscine al chiuso fissate per il primo luglio? "E' una decisione allucinante e senza logica". Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli commenta così all'Adnkronos il rinvio dell'apertura delle piscine al chiuso al 1° luglio. "Il Cts e il Governo così facendo mettono completamente in ginocchio un settore già in crisi -prosegue il numero uno dello sport italiano-. La cosa più grave è che lo fanno senza un motivo. In un momento dove i dati migliorano e si riapre giustamente più o meno tutto si rinvia di un mese l'apertura delle piscine, evidentemente pensano che il Covid si nasconda nel cloro.... Ogni cittadino di buon senso capisce che è una fesseria. Se dovessero prolungare di un altro mese servono ristori veri e non l'elemosina vista fino a qui".

I nuotatori italiani hanno una mascherina con hashtag #salviamolepiscine per sensibilizzare le istituzioni a riaprire le piscine coperte durante la prima sessione di finali dei campionati europei, in svolgimento a Budapest.

La decisione del governo viene criticata anche da esponenti della maggioranza. "Condivido le scelte del presidente Draghi di allentare le misure restrittive per favorire nuove aperture. La gradualità serve per non chiudere più. Ok su coprifuoco, ristoranti, matrimoni, sport, centri commerciali. Solo un aspetto mi resta oscuro e non lo condivido: la riapertura delle piscine al chiuso che sembrerebbe rimandata al 1° luglio: i nostri ragazzi sono fermi da 2 stagioni; i gestori rischiano di fallire. Perché palestre sì e piscine al chiuso no? Sono per la gradualità e il rischio ragionato, ma non per l’insensatezza", dice il senatore del Partito democratico, Eugenio Comincini.

Da Forza Italia arrivano le parole della presidente dei senatori, Anna Maria Bernini: "Bene l’allentamento del coprifuoco, bene la riapertura dei centri commerciali questo fine settimana, bene il nuovo parametro riferito all’ospedalizzazione per valutare l’andamento della pandemia. Male, invece, il rinvio al primo luglio della riapertura delle piscine all’aperto. I nostri campioni impegnati agli Europei di nuoto esibiscono tutti la mascherina con la scritta 'salvate le piscine. Forza Italia farà di tutto perché il governo li ascolti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli