Italia Markets closed

Ricerca, al via il 'Complex Systems: from Physics to Biomedicine' in onore del Nobel Parisi

(Adnkronos) - Si è svolto questo pomeriggio nel prestigioso teatro della storica Villa Torlonia, il convegno internazionale Complex Systems: from Physics to Biomedicine in onore di Giorgio Parisi, professore emerito alla Sapienza, premio Nobel per la fisica 2021. Molteplici sono le motivazioni che rendono significativo questo evento, organizzato da una storica istituzione culturale del paese, l‘Accademia Nazionale della Scienze detta dei XL, fondata nel 1782, della quale il prof Parisi è membro. Il Villino Rosso, prossimo al Teatro, è dal 2008 sede della presidenza e dell’archivio dell’accademia. II presidente, il matematico professor Corrado de Concini, emerito della Sapienza, ha dato il benvenuto ai partecipanti, leggendo il discorso della ministra dell’università e della ricerca scientifica Maria Cristina Messa.

"Nel 2021, Syukuro Manabe, Klaus Hasselmann e Giorgio Parisi hanno ricevuto il premio Nobel per la fisica 'per i contributi innovativi alla nostra comprensione dei sistemi fisici complessi'. Questo è un segno che lo studio dei sistemi complessi è di fondamentale importanza. I sistemi complessi sono un campo di ricerca che sta acquisendo i tratti caratteristici di un'area scientifica ben formata con un proprio oggetto, un proprio apparato concettuale e metodi di analisi" ha detto il ministro Messa. È la prima volta che un evento scientifico viene ospitato dall’ottocentesco teatro restaurato di recente. Il titolo della conferenza del prof Parisi Complex systems: from a physicist viewpoint, rimanda a aspetti menzionati nella motivazione dell’assegnazione del premio Nobel, centrali nella ricerca contemporanea e oggetto delle ricerche da parte dei convenuti a questo incontro.

La necessità di sviluppare nuovi approcci per indagare la complessità dei sistemi naturali e artificiali, è emerso durante l'evento in onore di Parisi, è uno dei principali temi scientifici del tempo presente e può trovare nuovi aspetti e modalità per far fronte all'urgenza di temi sociali e alle sfide dell’ economia. Una forte integrazione delle scienze sperimentali della vita e delle scienze computazionali è necessaria per una migliore comprensione della complessità biologica. Nel corso dell'evento è stato inoltre sottolineato che poiché un obiettivo cruciale è la caratterizzazione della natura e dei meccanismi che governano processi fisiologici o patologici complessi, per la costruzione di modelli realistici sono necessari strumenti matematici, teorici e computazionali, che richiedono il supporto di algoritmi di machine learning, in grado di tenere conto della complessità molecolare organizzata dei sistemi viventi.

Contributi riguardanti lo sviluppo degli approcci computazionali richiesti in queste aree sono stati coordinati dai soci XL organizzatori, Lilia Alberghina (Milano Bicocca) e Riccardo Zecchina (Università Bocconi). Tra i partecipanti, relatori da varie istituzioni europee. Per dar voce ai numerosi relatori, parte dei lavori del pomeriggio si svolgeranno in parallelo nel restaurato edificio delle “vecchie scuderie” della Villa, che ospita parte del patrimonio bibliografico e documentario dell’Accademia, e le riunioni accademiche e le conferenze con limitato numero di partecipanti.

"L'Accademia dei Xl è una realtà piccola ma fondamentale nel panorama accademico scientifico italiano. Era dunque importante per noi festeggiare Giorgio Parisi, nostro membro dal 2000, che con il suo Nobel per la Fisica ci ha reso molto orgogliosi" ha detto Corrado De Concini, matematico, presidente dell'Accademia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli