Italia Markets closed

Riciclaggio a Roma: le accuse nei confronti del politico ex PdL

·1 minuto per la lettura
sergio-de-gregorio-arrestato
sergio-de-gregorio-arrestato

Arrestato Sergio De Gregorio, ex senatore e già in forza al PdL. Risulta anche il nome dell’esponente politico di centrodestra tra le 9 persone arrestate nella giornata di mercoledì 3 giugno dai poliziotti della Squadra Mobile nell’operazione coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Le indagini riguardano nove persone destinatarie di provvedimenti cautelari emessi dal gip e a cui sono contestate, a vario titolo ed in concorso, i reati di estorsione, riciclaggio ed autoriciclaggio.

GUARDA ANCHE: Autostrade a pezzi: si allarga lo scandalo delle infrastrutture italiane dal crollo del Morandi

Arrestato Sergio De Gregorio

Per Sergio De Gregorio, ex senatore del PdL, c’è la misura cautelativa in carcere. Ma chi è l’ex senatore del PdL arrestato nella giornata di mercoledì 3 giugno? Napoletano di origine, Sergio De Gregorio è un giornalista e politico, ex senatore del Popolo della Libertà.

Quello che lo ha portato in carcere nel giugno 2020 non è il primo provvedimento giudiziario della sua carriera. Nel 2012 De Gregorio è stato iscritto nel registro degli indagati per truffa e false fatturazioni nell’inchiesta sui finanziamenti al quotidiano “L’Avanti” insieme a Valter Lavitola.

L’ex senatore del centrodestra, infatti, è stato accusato di essere stato corrotto per il suo passaggio sotto l’ala di Silvio Berlusconi nel 2007. Nel 2013, parlando del suo coinvolgimento nell’inchiesta sulla presunta compravendita dei senatori, Sergio De Gregorio aveva ammesso di aver preso due milioni di euro.

Il 15 marzo 2013, terminato il suo mandato da parlamentare e decaduta la relativa immunità, si è costituito a Roma per la vicenda dei finanziamenti all’Avanti. È andato agli arresti domiciliari nel suo appartamento ai Parioli.