Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.218,16
    -495,44 (-1,93%)
     
  • Dow Jones

    33.290,08
    -533,37 (-1,58%)
     
  • Nasdaq

    14.030,38
    -130,97 (-0,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.964,08
    -54,25 (-0,19%)
     
  • Petrolio

    71,50
    +0,46 (+0,65%)
     
  • BTC-EUR

    29.932,88
    -412,46 (-1,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    888,52
    -51,42 (-5,47%)
     
  • Oro

    1.763,90
    -10,90 (-0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,1865
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    4.166,45
    -55,41 (-1,31%)
     
  • HANG SENG

    28.801,27
    +242,68 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.083,37
    -74,77 (-1,80%)
     
  • EUR/GBP

    0,8590
    +0,0041 (+0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0935
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,4786
    +0,0075 (+0,51%)
     

Riciclo legno: nel 2020 risparmiate 1,9 mln di tonnellate di CO2

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 7 giu. (askanews) - Nonostante una contrazione dei volumi, pressoché concentrata nel periodo corrispondente al primo lockdown, anche nel 2020 il riciclo del legno in Italia non si è fermato facendo registrare un dato assoluto a fine anno di circa 1.841.000 tonnellate , -6,4% rispetto all'anno precedente, con una percentuale del 64,68% nel riciclo degli imballaggi di legno, ben oltre il target fissato dall'Unione Europea al 30% per il 2030. Questo ha consentito di "congelare" quasi 1,9 milioni di tonnellate di CO2 evitandone la dispersione in atmosfera.

E' quanto emerge dal Rapporto sull'attività svolta nel 2020 da Rilegno, il Consorzio nazionale per il recupero e il riciclo degli imballaggi in legno, approvato dall'Assemblea annuale.

Nell'anno segnato dall'emergenza sanitaria, le misure anti-Covid di tipo sociale hanno avuto significative ripercussioni sulla produzione e sull'utilizzo di imballaggi, nonché sull'intensità delle raccolte territoriali di rifiuti di imballaggio e dei successivi processi di riciclo e recupero. Ciononostante il sistema Rilegno ha dimostrato solidità e resilienza garantendo costantemente sia la raccolta attraverso le 421 piattaforme sparse sul territorio nazionale, sia la capacità di assorbimento da parte delle industrie del riciclo consorziate.

Tra gli altri dati da sottolineare c'è l'attività di rigenerazione dei pallet, fondamentale in ottica di prevenzione, che ha raggiunto numeri importanti: sono ben 827.000 le tonnellate recuperate, ovvero oltre 60 milioni i pallet usati, rigenerati e reimmessi al consumo.

Anche la raccolta differenziata urbana realizzata attraverso le convenzioni attive con 4.549 Comuni, con una popolazione di circa 42.700.000 abitanti, ha registrato una leggera flessione legata all'emergenza sanitaria raggiungendo le 638.000 tonnellate complessive. A livello regionale la Lombardia è sempre la prima per raccolta con 474.104 tonnellate (il 26% del totale), seguita dall'Emilia-Romagna con 252.514 ton. e dal Piemonte con 165.805 ton.

"Possiamo dire che la crisi dovuta alla pandemia vissuta in questi lunghi mesi non ha fermato il riciclo del legno - commenta Nicola Semeraro, presidente di Rilegno - e il nostro Consorzio ha sempre continuato a operare garantendo la raccolta e l'avvio al riciclo del legno in tutta Italia. Ora guardiamo al futuro ancor più convinti che la sostenibilità e la circolarità siano valori chiave per lo sviluppo e il legno è certamente la risposta migliore per un'economia che vada di pari passo con il rispetto dell'ambiente".

"Come testimoniano due recenti ricerche del Politecnico di Milano condotte nel 2019/2020 - sottolinea poi il presidente di Rilegno - il nostro sistema, filiera riciclo + filiera rigenerazione pallet, genera un impatto economico e occupazionale, con oltre 10mila posti di lavoro, e soprattutto un "risparmio" nel consumo di CO2 pari a quasi 2 milioni di tonnellate ogni anno".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli