Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.944,82
    -113,70 (-0,32%)
     
  • Nasdaq

    14.712,88
    +52,30 (+0,36%)
     
  • Nikkei 225

    27.581,66
    -388,56 (-1,39%)
     
  • EUR/USD

    1,1818
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    34.021,18
    +1.831,40 (+5,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    942,74
    +12,81 (+1,38%)
     
  • HANG SENG

    25.473,88
    +387,45 (+1,54%)
     
  • S&P 500

    4.394,64
    -6,82 (-0,15%)
     

Risiko banche, Messina (Intesa SanPaolo): 'per l'Italia auspico ulteriori concentrazioni per creare almeno tre poli'

·1 minuto per la lettura

"Intesa Sanpaolo è stata la prima a muoversi nella direzione delle concentrazioni bancarie, auspicata dalla Banca centrale europea, chiudendo con successo l'acquisto di Ubi Banca. Altri, come la Germania, sono rimasti indietro. Oggi, in Europa, le banche più dinamiche sono quelle italiane e spagnole. Per l'Italia auspico ulteriori concentrazioni per arrivare alla creazione di almeno tre poli". Così il numero uno di Intesa SanPaolo, l'amministratore delegato Carlo Messina, in un'intervista rilasciata al Sole 24 Ore, pubblicata nella giornata di ieri. Messina ha sottolineato anche che il sistema bancario italiano "ha fatto molti progressi e oggi non ha molto da invidiare a quelli di altri Paesi europei. Il processo di concentrazione è andato molto avanti, gli npl (crediti in sofferenza, ndr) sono sotto controllo, i derivati risultano di gran lunga inferiori a quelli in pancia di grandi banche europee. Mediamente i gruppi bancari italiani sono tra quelli in condizioni migliori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli