Italia markets open in 3 hours 39 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.200,89
    +561,49 (+1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1745
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • BTC-EUR

    37.881,16
    +399,75 (+1,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.113,10
    +4,18 (+0,38%)
     
  • HANG SENG

    24.553,38
    +42,40 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Riso, da R. Piemonte contributi per lotta a nematode galligeno

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 ago. (askanews) - L'assessorato all'Agricoltura della Regione Piemonte ha pubblicato il bando a sostegno delle piccole e medie imprese risicole piemontesi impegnate nella lotta al nematode galligeno del riso.

Il bando 2021, attivato ai sensi della legge regionale 63/78, ha una dotazione finanziaria complessiva di 210 mila euro e prevede la concessione di contributi alle aziende agricole per le perdite di produzione causate dal parassita e per i costi sostenuti dovuti agli interventi fitosanitari di controllo, resi obbligatori dalla Regione per contrastare la diffusione del parassita.

Il finanziamento regionale assegnato al bando 2021 è stato calcolato sulla base delle spese sostenute dai risicoltori nella campagna 2020 e in relazione alla superficie colpita dal nematode galligeno, stimata dal Settore fitosanitario della Regione Piemonte intorno ai 103 ettari in totale. Il bando, che scade il 17 settembre, è pubblicato sul sito della Regione. Per l'assessore regionale all'Agricoltura e Cibo si tratta di un aiuto concreto agli agricoltori del Novarese, Vercellese e Biellese che sostengono spese aggiuntive per gli interventi di prevenzione dal parassita che continua a colpire le coltivazioni di riso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli