Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.722,03
    +587,04 (+2,01%)
     
  • Nasdaq

    11.060,08
    +230,57 (+2,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • EUR/USD

    0,9731
    +0,0134 (+1,39%)
     
  • BTC-EUR

    20.048,59
    +264,71 (+1,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    444,46
    +15,67 (+3,66%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • S&P 500

    3.723,69
    +76,40 (+2,09%)
     

Risparmio di gas: termosifoni accesi un'ora in meno

Risparmio di gas: termosifoni accesi un'ora in meno
Risparmio di gas: termosifoni accesi un'ora in meno

Il governo Draghi sta predisponendo un piano di risparmio per il gas. Un decreto del ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, atteso nei prossimi giorni, dovrebbe contenere misure in grado di contenere i consumi sia nelle abitazioni private che negli edifici pubblici.

ELEZIONI 2022, TUTTE LE NOTIZIE ORA PER ORA

Mediante misure di minima riduzione delle temperature del riscaldamento, l'utilizzo di combustibili alternativi per limitati periodi e l'utilizzo ottimizzato dell'energia sarà possibile conseguire risparmi variabili dell'ordine tra 3 e 6 miliardi di metri cubi di gas in un anno. Lo ha detto Cingolani nella sua informativa al Consiglio dei ministri.

LEGGI ANCHE: Pnrr, Draghi blinda piano: "Eredità per governo che verrà"

Il piano di risparmio energetico è basato sugli studi certificati condotti da Enea in materia di consumo e risparmio energetico.

GUARDA ANCHE: Caro energia, per gli alberghi bollette triplicate

L'indicazione giunta dal ministero per fronteggiare l'emergenza gas è ridurre, a partire da ottobre, la temperatura dei termosifoni di un grado e tenerli accesi un'ora in meno la sera. Un'indicazione, valida sia per le case sia per gli uffici pubblici. Nelle aree d'Italia in cui il clima è più clemente, si potrebbe arrivare a due ore in meno di accensione e fino a due gradi in meno rispetto agli anni passati.

A breve sarà lanciata una campagna informativa che spiegherà alcuni semplici accorgimenti per ridurre l'uso del gas attraverso un migliore utilizzo del riscaldamento e degli elettrodomestici.

Il ministro ha poi annunciato che la prossima settimana sarà varato dal governo un ampio piano di sostegno per le imprese, precisando che sarà abbassato il costo dell'energia. "Sono state illustrate - ha informato il ministro - due misure ministeriali che riguardano l'energy release (circa 18 twh) e il gas release (circa 2 miliardi di metri cubi) a prezzi controllati per supportare le aziende energivore e gasivore. Questi due interventi verranno finalizzati entro la prima metà del mese".

Gli stoccaggi di gas italiani, ha riportato Cingolani al Cdm, si avvicinano all'83%. Il ministro ha poi informato sui "lavori che sono attualmente in corso a livello europeo sul tetto al prezzo del gas e sul disaccoppiamento del costo dell'energia elettrica rinnovabile rispetto all'energia termoelettrica prodotta con gas. I temi saranno oggetto delle prossime riunioni del 7 e 9 settembre, rispettivamente in Commissione e alla ministeriale dei 27 paesi membri".