Italia markets open in 2 hours 19 minutes
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    30.126,49
    +454,79 (+1,53%)
     
  • EUR/USD

    1,2185
    +0,0016 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    41.190,92
    -789,50 (-1,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.002,68
    +8,02 (+0,81%)
     
  • HANG SENG

    30.306,64
    +588,40 (+1,98%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     

Risparmio gestito, masse record nell’anno della pandemia

Fabrizio Arnhold
·3 minuto per la lettura
Risparmio gestito, masse record nell’anno della pandemia
Risparmio gestito, masse record nell’anno della pandemia

Per Assoreti il 2020 si è chiuso con un record per il patrimonio gestito dalle reti di consulenza a 667 miliardi. Il risparmio gestito totalizza 470,3 miliardi contro i 440 miliardi di fine 2019

Il 2020 è stato un anno record per il risparmio. A crescere anche il patrimonio gestito dalle reti di consulenza, a 667,4 miliardi di euro, in aumento del 7,7% rispetto ai 619,8 miliardi di fine 2019. Secondo i dati di Assoreti, la componente investita in strumenti finanziari e strumenti assicurativi e previdenziali rappresenta l’83,7% del totale, pari a 558,9 miliardi.

A FAR LA VOCE GROSSA IL RISPARMIO GESTITO

Il risparmio gestito totalizza 470,3 miliardi contro i 440 miliardi di fine 2019 e i 442 miliardi a settembre. La componente amministrata a fine dicembre era pari a 197 miliardi, da 188 miliardi di tre mesi prima e 179,7 miliardi del 2019. Sostanzialmente stabile la liquidità al 16,2% in termini di incidenza (+0,7%), attestandosi a 108,5 miliardi.

I NUMERI DEI FONDI

Nel risparmio gestito - precisa Assoreti - la valorizzazione degli Oicr a fine 2020 risulta pari a 217,5 miliardi , con un incremento del 5,5% su base annua e un'incidenza complessiva sul portafoglio pari al 32,6%. Le gestioni collettive aperte domiciliate all'estero raggiungono 191,8 miliardi (+6,3%), i fondi aperti di diritto italiano scendono a 22,6 miliardi (-3,3%), mentre i fondi chiusi mobiliari segnano un aumento del 37,3% a 2,9 miliardi.

IL COMPARTO ASSICURATIVO-PREVIDENZIALE

Guardando il comparto assicurativo-previdenziale, il valore ha toccato 182,2 miliardi, in rialzo del 7,6% sull’anno e un’incidenza in portafoglio del 27,4%. Le unit linked raggiungono 94,4 miliardi (+7,5%), le polizze vita tradizionali 44 miliardi (+3,2%), i prodotti multi-ramo 28,9 miliardi (+15,5%), mentre la componente prettamente previdenziale sale a 15,5 miliardi, in progresso del 7,9%.

GESTIONE PATRIMONIALE +9%

La valorizzazione delle gestioni patrimoniali individuali aumenta del 9% a 70 miliardi, con un'incidenza in portafoglio del 10,5%. La crescita è trainata dalle Gpf (+19%) con 33 miliardi, mentre le Gpm salgono a 37 miliardi (+1,4%). A fine mese, il contributo complessivo delle reti al patrimonio investito in Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta a 384,4 miliardi di euro, con un’incidenza del 34,4% sul patrimonio totale investito in fondi (patrimonio gestito pari a 1.116,5 miliardi di euro – dato provvisorio). Nel 2019 l’incidenza era del 33,3%.

fonte: Assoreti

RISPARMIO AMMINISTRATO

La componente in titoli - si legge nel comunicato di Assoreti - nell’ambito del risparmio amministrato sale del 6,1% rispetto all’anno precedente. La spinta alla crescita arriva principalmente dai titoli azionari (+10,1%), dai certificate (+21,6%) e dagli exchange traded product (+24,4%), mentre si riduce il controvalore dei titoli obbligazionari (-6,4%). “Siamo pienamente soddisfatti di come il nostro sistema abbia affrontato e gestito i mesi della pandemia. E ritengo che i clienti delle nostre Associate possano esserlo ancor di più, consapevoli che si è lavorato nel loro interesse con razionalità e lungimiranza”, è il commento del presidente di Assoreti, Paolo Molesini.