Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.888,53
    -108,45 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    13.584,85
    +41,79 (+0,31%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2151
    -0,0024 (-0,19%)
     
  • BTC-EUR

    27.826,76
    +337,04 (+1,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    681,17
    +4,27 (+0,63%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • S&P 500

    3.842,78
    +1,31 (+0,03%)
     

Ristori quater: proroga delle scadenze fiscali di dicembre

·1 minuto per la lettura
Pace fiscale: rinvio rate in scadenza a dicembre
Pace fiscale: rinvio rate in scadenza a dicembre

Il Decreto Ristori quater conterrà il rinvio delle rate della pace fiscale in scadenza a dicembre. Dunque, verrà sospeso il pagamento della rottamazione-ter, nonché del saldo e stralcio.

Il governo lavora sulla rimodulazione fiscale

In vista dell’approvazione del Decreto ristori quater, la Viceministra all’Economia, Laura Castelli, ha dichiarato che il governo sta già lavorando sul fronte della rimodulazione fiscale per aiutare le imprese e gli autonomi in difficoltà. Il quarto Decreto Ristori prevede infatti il rinvio delle rate della pace fiscale. Dunque, per un milione e duecentomila contribuenti arriverà la sospensione del pagamento della rottamazione-ter e del saldo e stralcio, in scadenza il 10 dicembre. Il governo ha destinato in totale cinque miliardi al rinvio delle tasse di fine anno e di questi circa un miliardo sarà destinato alla pace fiscale.

Pace fiscale: rinvio rate

Il Sole 24 Ore sottolinea che i decreti anti-crisi hanno fatto slittare alla prima decade di dicembre le quattro rate della rottamazione-ter (che scadevano il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di quest’anno) e i due appuntamenti del saldo e stralcio del 31 marzo e del 31 luglio scorso. Il governo e l’Agenzia delle Entrate stanno lavorando al nuovo rinvio, mentre ci sono 1,2 milioni di partite Iva e cittadini che dovranno pagare il conto delle due definizione lanciate dalla manovra 2019 e dal decreto fiscale. Si attendono anche ulteriori interventi in materia di riscossione, fra cui una ciambella di salvataggio per i contribuenti decaduti dalle rate anche della precedente rottamazione. Attesa inoltre una nuova rottamazione delle cartelle e la cancellazione dei crediti inesigibili.