Italia markets open in 6 hours 21 minutes
  • Dow Jones

    33.587,66
    -681,50 (-1,99%)
     
  • Nasdaq

    13.031,68
    -357,75 (-2,67%)
     
  • Nikkei 225

    27.752,99
    -394,52 (-1,40%)
     
  • EUR/USD

    1,2079
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • BTC-EUR

    41.753,97
    -6.014,89 (-12,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.376,99
    -186,84 (-11,95%)
     
  • HANG SENG

    28.231,04
    +217,23 (+0,78%)
     
  • S&P 500

    4.063,04
    -89,06 (-2,14%)
     

Rita Dalla Chiesa, la decisione sul vaccino contro il Covid

·1 minuto per la lettura
Domenica In
Domenica In

La giornalista e conduttrice italiana Rita Dalla Chiesa, durante la sua partecipazione a Domenica In, si è espressa in merito all’adesione alla campagna vaccinale contro il coronavirus e sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca.

Domenica In, Rita Dalla Chiesa: “Farò il vaccino anti-Covid ma non AstraZeneca”

In occasione della sua partecipazione a Domenica In, avvenuta nel pomeriggio di domenica 11 aprile, la giornalista Rita Dalla Chiesa ha rivelato a alla conduttrice Mara Venier la sua decisione in merito all’adesione alla campagna vaccinale contro il SARS-CoV-2, esprimendo anche alcune perplessità in merito al siero anglo-svedese prodotto da AstraZeneca.

In collegamento con il programma domenicale in onda su Rai 1, Rita Dalla Chiesa ha spiegato: “Farò il vaccino contro il Covid ma, vista tutta la confusione che c’è stata fino ad ora, non mi fido di AstraZeneca”.

La donna, inoltre, ha ammesso di essere estremamente perplessa in merito ai continui cambiamenti delle fasce d’età ai quali si raccomanda la somministrazione del vaccino anglo-svedese. L’ultima modifica in questo senso, infatti, è stata annunciata negli ultimi giorni e ha revocato l’impiego del farmaco per i cittadini italiani che hanno un’età inferiore ai sessant’anni, riservandolo quindi agli over 60.

Rita Dalla Chiesa, pertanto, ha ribadito in diretta televisiva di essersi regolarmente prenotata per la vaccinazione tramite l’apposita piattaforma ma ha anche confermato che rinuncerà all’inoculazione del siero qualora dovesse rientrare tra i destinatari del vaccino AstraZeneca.