Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,30
    +2,47 (+3,87%)
     
  • BTC-EUR

    41.127,57
    +547,23 (+1,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    979,88
    +36,70 (+3,89%)
     
  • Oro

    1.696,40
    -4,30 (-0,25%)
     
  • EUR/USD

    1,1920
    -0,0059 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8609
    -0,0007 (-0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,1098
    -0,0024 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,5075
    -0,0087 (-0,57%)
     

Rivolta contro i colori. Governatori della Lega reclamano un nuovo sistema

Carlo Renda
·Vicedirettore HuffPost
·1 minuto per la lettura
Italian politicians Luca Zaia, Christian Solinas and Attilio Fontana during the national demonstration against the Government organized by the League in Piazza San Giovanni. Rome (Italy), October 19th, 2019 (photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)
Italian politicians Luca Zaia, Christian Solinas and Attilio Fontana during the national demonstration against the Government organized by the League in Piazza San Giovanni. Rome (Italy), October 19th, 2019 (photo by Massimo Di Vita/Archivio Massimo Di Vita/Mondadori Portfolio via Getty Images) (Photo: Mondadori Portfolio via Getty Images)

I governatori della Lega rinnovano “la richiesta di una revisione immediata delle procedure” per determinare il colore delle Regione in modo da “affrontare con serenità maggiore una grave situazione”.

“Il Governo non può a ogni problema esimersi da responsabilità e incolpare le Regioni” sottolineano Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Attilio Fontana (Lombardia), Christian Solinas (Sardegna), Nino Spirli (Calabria), Donatella Tesei (Umbria) e Luca Zaia (Veneto).

Leggi anche...

Lombardia "rossa" per errore. Fontana accusa, ma una mail sembra smentirlo

“Il sistema - sostengono i governatori del Carroccio - può avere conseguenze devastanti sulla vita delle persone e sull’economia, come nel caso della Lombardia, quindi è necessario il massimo rigore nell’analisi dei dati”.

Da qui la richiesta di una revisione. “Ci aspettiamo da Conte e Speranza un atto di realismo e maturità nei confronti dei cittadini e delle istituzioni. Il clima degli insulti - proseguono - non fa bene a nessuno. Ribadiamo la volontà di una leale collaborazione su tutti i temi, dai vaccini alle misure per contrastare la diffusione del virus ma ci aspettiamo dall’esecutivo lo stesso spirito e volontà per il bene del Paese e di tutti i cittadini”

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.