Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.352,46
    +151,02 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    29.910,37
    +37,90 (+0,13%)
     
  • Nasdaq

    12.205,85
    +111,44 (+0,92%)
     
  • Nikkei 225

    26.644,71
    +107,40 (+0,40%)
     
  • Petrolio

    45,53
    -0,18 (-0,39%)
     
  • BTC-EUR

    14.794,99
    +429,57 (+2,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    333,27
    -4,23 (-1,25%)
     
  • Oro

    1.788,10
    -23,10 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,1970
    +0,0057 (+0,48%)
     
  • S&P 500

    3.638,35
    +8,70 (+0,24%)
     
  • HANG SENG

    26.894,68
    +75,23 (+0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.527,79
    +16,85 (+0,48%)
     
  • EUR/GBP

    0,8984
    +0,0068 (+0,77%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,5539
    +0,0038 (+0,24%)
     

Roma, altri locali chiusi per mancato rispetto delle norme anti-covid

·1 minuto per la lettura
coronavirus roma chiusa parrucchiera
coronavirus roma chiusa parrucchiera

Nei quartieri Cornelia e Boccea di Roma, una parrucchiera è stata chiusa dal nucleo operativo dei carabinieri, in seguito a controlli sanitari in tema coronavrius. Altri 4 esercizi commerciali sono stati sospesi per irregolarità. La responsabile del negozio di parrucchiere è stata sanzionata per mancanza di mascherine, elenco di prenotazione per i clienti e mancato osservamento del distanziamento sociale nel locale.

Coronavirus Roma, parrucchiera chiusa dai carabinieri

Chiusa un’altra parrucchiera a Roma per mancata osservanza delle norme per combattere il coronavirus. I carabinieri del nucleo operativo hanno effettuato controlli in 5 esercizi commerciali nei quartieri Boccea e Cornelia, riscontrando gravi irregolarità.

Per quanto riguarda la situazione del negozio da parrucchiere, la titolare 41enne del Bangladesh dovrà sospendere l’attività per 5 giorni e pagare la sanzione di 1.800 euro.

I militari hanno verificato l’assenza di dispositivi di sicurezza personale nel negozio, sia per il personale che per i clienti. Inoltre, la titolare non avrebbe garantito il rispetto del distanziamento sociale e solo abbozzato un elenco di prenotazione che potesse scaglionare meglio la clientela.

Settimana di infrazioni

Solo nello scorso weeend (12-13 luglio) sempre a Roma nella zona pedonale del Pigneto altri due locali sono stati sanzionati per non aver rispettato le norme di sicurezza. I tavolini erano posti a soli 40 cm, anziché un metro e mezzo come previsto dalla legge.

Sempre in zona Pigneto, sono stati sanzionati tre locali alimentari che avrebbero venduto alcolici dopo l’orario consentito. Sanzione anche per altri due locali per mancato rispetto del distanziamento sociale tra i clienti che resteranno chiusi 3 giorni.