Italia markets close in 6 hours 21 minutes
  • FTSE MIB

    26.846,10
    -124,85 (-0,46%)
     
  • Dow Jones

    35.756,88
    +15,73 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    15.235,71
    +9,01 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    29.098,24
    -7,77 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    83,36
    -1,29 (-1,52%)
     
  • BTC-EUR

    50.934,14
    -3.659,68 (-6,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.419,77
    -85,39 (-5,67%)
     
  • Oro

    1.787,50
    -5,90 (-0,33%)
     
  • EUR/USD

    1,1594
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.574,79
    +8,31 (+0,18%)
     
  • HANG SENG

    25.628,74
    -409,53 (-1,57%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.212,66
    -11,31 (-0,27%)
     
  • EUR/GBP

    0,8444
    +0,0024 (+0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0638
    -0,0028 (-0,26%)
     
  • EUR/CAD

    1,4398
    +0,0032 (+0,22%)
     

Roma: Calenda, 'Atac e Ama sono fuori controllo'

·1 minuto per la lettura

“La Raggi dice che Roma è perfetta e che i trasporti funzionano mentre il servizio degli autobus è diminuito, in termini di km/persona, del 25%. La Raggi continua a dire che ha messo nuovi autobus ma i nuovi bus non vengono usati, la stessa cosa per le metropolitane con fermate chiuse, in centro Repubblica e Barberini lo sono state per mesi per moltissimo tempo per le scale mobili, ed inoltre non hanno fatto le revisioni generali. Atac è fuori controllo, così come Ama che non riesce a seppellire i morti, in una situazione normale Raggi se ne sarebbe dovuta andare via con vergogna. Ricordo che la rivista Time Out, una rivista internazionale di turismo, ha definito Roma la città più sporca del mondo, mentre la Raggi ci viene a dire che trasporti e rifiuti funzionano”. Lo ha detto Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma, nelle interviste speciali di 24 Mattino su Radio 24 per le elezioni amministrative del 3-4 ottobre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli