Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.536,94
    -1.165,43 (-2,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Roma, Calenda: "Su rifiuti Raggi non titolata a parlare vista situazione città"

·1 minuto per la lettura

“Sul termovalorizzatore Raggi dice una totale idiozia. Tutte le grandi capitali del mondo hanno dei termovalorizzatori, ce lo hanno anche le città italiane, è l’unico modo di risolvere il problema dei rifiuti a Roma”. Lo ha detto Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma, nelle interviste speciali di 24 Mattino su Radio 24 per le elezioni amministrative del 3-4 ottobre. Calenda risponde alle dichiarazioni di Virginia Raggi rilasciate sempre a Radio24, nelle quali diceva che chi parla di termovalorizzatore fa demagogia.

“Noi abbiamo un termovalorizzatore che però per il 70% è impegnato a bruciare rifiuti regionali e non di Roma e questa cosa si deve cambiare, quindi o si raddoppia o questo termovalorizzatore lavorerà solo per Roma. La sindaca Raggi non può parlare autorevolmente di rifiuti visto che Roma è completamente invasa dai rifiuti. Il termovalorizzatore, rifacimento dei Tmb (trattamenti meccanici necessari per produrre combustibile per il termovalorizzatore), così si risparmiano 170 milioni di euro all’anno e poi l’Ama deve essere messa dentro Acea perché Ama non funziona e come per tutte le città del centro nord raccolta e gestione dei rifiuti devono andare insieme, Ama ha bisogno di fare investimenti e così non ci riesce, quindi deve andare dentro Acea. Poi ripristinare in tutta Roma lo spazzino di quartiere, fondamentale per il decoro, attingendo tra chi prende il reddito di cittadinanza, su 5mila con integrazione del reddito costerebbe 20 milioni di euro all’anno, una spesa più che affrontabile per ridare decoro a Roma”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli