Italia markets open in 8 hours 24 minutes
  • Dow Jones

    26.519,95
    -943,24 (-3,43%)
     
  • Nasdaq

    11.004,87
    -426,48 (-3,73%)
     
  • Nikkei 225

    23.418,51
    -67,29 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1750
    -0,0040 (-0,34%)
     
  • BTC-EUR

    11.315,64
    +111,28 (+0,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    261,22
    -11,47 (-4,20%)
     
  • HANG SENG

    24.708,80
    -78,39 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.271,03
    -119,65 (-3,53%)
     

Roma, chiuso per Covid l'istituto dei vip San Giuseppe - De Merode

webinfo@adnkronos.com
·3 minuti per la lettura

Il prestigioso istituto scolastico romano Collegio San Giuseppe - Istituto De Merode, a quanto apprende l'AdnKronos, per la parte dei licei, è stato chiuso per Covid. Nell'istituto è stato registrato un caso di positività nel liceo scientifico, in conseguenza tutti gli studenti del liceo classico e scientifico resteranno a casa fino all'1 ottobre compreso.

"Il ragazzo è rientrato per i primi due giorni di scuola; gli ho chiesto di fare un altro tampone, perché sapevo che in estate ne aveva già fatto uno risultando però negativo: andato a fare il secondo tampone, questa volta è risultato positivo al Covid-19" riferisce all'Adnkronos Alessandro Cacciotti, preside del San Giuseppe - De Merode. L'istituto, situato nella centralissima Piazza di Spagna, è frequentato a Roma da 390 studenti, fra cui alcuni appartenenti a famiglie 'vip'.

"Per fortuna questo ragazzo è stato poco a scuola, appena due giorni... - prosegue il preside - Non so se il contagio possa essere avvenuto in vacanza oppure a Roma. Arrivata la notizia, abbiamo deciso che per la sicurezza di tutti era comunque meglio passare alla didattica a distanza, come già avevamo organizzato nel periodo del lockdown per la pandemia da coronavirus. Da domani, perché noi siamo aperti anche al sabato, la didattica a distanza proseguirà per i 14 giorni previsti per la quarantena".

Spiega ancora Cacciotti: "Di per sé, il provvedimento avrebbe dovuto riguardare soltanto la classe dello studente e i suoi docenti. Ma per la tranquillità di tutti e anche per organizzare meglio la didattica, visto che la quarantena avrebbe riguardato anche i professori, abbiamo pensato di estendere il provvedimento a tutto l'istituto, sia per il liceo classico che per lo scientifico. Anche la Asl è stata molto efficiente e ci ha subito contattato, famiglie, docenti e personale della scuola".

In una comunicazione indirizzata a genitori, studenti e docenti del Liceo, si informa che "la ASL ROMA 1 ci ha comunicato il caso di positività di uno studente del Liceo Scientifico, che è stato in classe nei primi due giorni di scuola (il 15 e il 16 settembre). Non sembra che ci siano sintomi preoccupanti, tuttavia le Autorità sanitarie dispongono una normativa molto stringente. I compagni di classe e i loro docenti dovranno osservare una quarantena di 14 giorni a decorrere dal giorno 16 settembre, alla fine della quale dovranno sottoporsi al tampone. La Asl Roma 1 sta seguendo tutti individualmente e darà loro le indicazioni opportune, secondo il protocollo previsto".

Inoltre "per dare la massima garanzia di sicurezza a tutti i Liceali e alle loro famiglie, i Corsi Superiori fin da domani, sabato 19 settembre, attiveranno la didattica a distanza. Tutti gli studenti del Liceo Classico e Scientifico rimarranno a casa fino a giovedì 1 ottobre, compreso", questo mentre "continueranno invece le loro normali attività didattiche in presenza gli altri due corsi: la Scuola Primaria e la Scuola Media".

"Siamo purtroppo costretti ad annullare l’appuntamento di sabato 26, in cui avevamo previsto l’inaugurazione dell’anno scolastico. Speriamo in seguito di poter avere un momento celebrativo comunitario", conclude la comunicazione.