Italia markets close in 8 hours 13 minutes
  • FTSE MIB

    27.564,05
    -124,51 (-0,45%)
     
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.257,25
    -76,27 (-0,27%)
     
  • Petrolio

    85,54
    +1,72 (+2,05%)
     
  • BTC-EUR

    36.758,88
    -998,23 (-2,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.005,48
    -20,25 (-1,97%)
     
  • Oro

    1.815,60
    -0,90 (-0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,1403
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     
  • HANG SENG

    24.094,06
    -123,97 (-0,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.277,61
    -24,53 (-0,57%)
     
  • EUR/GBP

    0,8356
    -0,0001 (-0,01%)
     
  • EUR/CHF

    1,0429
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4261
    -0,0017 (-0,12%)
     

Roma,Confapi/Aniem contro maxi bando 288 mln per manutenzione strade

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 10 gen. (askanews) - Confapi Lazio e Aniem Lazio, in rappresentanza della Pmi operanti sul territorio regionale, contestano il bando pubblicato lo scorso 3 gennaio dalla Città Metropolitana di Roma per l'affidamento della manutenzione ordinaria e straordinaria del patrimonio stradale di Roma e delle altre province del Lazio. Lo rende noto un comunicato di Confapi.

Il bando, dal valore complessivo di 288 milioni per una durata di 4 anni, prevede prestazioni in cinque lotti, il primo dei quali relativo a Roma Capitale e ai relativi comuni per un valore di 200 milioni.

Con una lettera inviata al Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri e ai vertici dell'Amministrazione capitolina, il Presidente di Confapi Lazio, Massimo Tabacchiera evidenzia come, in particolare "ancora una volta, sia stata confermata la volontà di accorpare interventi, di procedere a maxi appalti, di evitare gare che avrebbero consentito un coinvolgimento aperto e concorrenziale degli operatori economici. Ciò senza alcuna ragionevole motivazione tecnica ed economica, contraddicendo anche quanto dichiarato nella recentissima campagna elettorale a tutela del sistema imprenditoriale del territorio". "Assistiamo purtroppo - dichiara Tabacchiera - ad una distorsione patologica nel sistema degli appalti: anche negli importi che possono coinvolgere le piccole e medie imprese (sotto la soglia comunitaria) vengono indette procedure senza gara, accorpando, peraltro, interventi palesemente eterogenei tra loro".

Prosegue Tabacchiera: "L'inevitabile conseguenza è quella di favorire aggregazioni innaturali e improvvisate, nella ricerca esasperata di dimostrare elevati requisiti di carattere economico, non certo alla portata di imprese che, seppur altamente qualificate e specializzate, sono di limitate dimensioni finanziarie".

Nel contestare pertanto l'appalto, Confapi e Aniem Lazio hanno sollecitato Roma Capitale a riconsiderare la scelta effettuata e ad avviare una fattiva ed urgente interlocuzione con i sistemi di rappresentanza imprenditoriale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli