Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.621,72
    -63,95 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.429,88
    +34,87 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.461,50
    -20,95 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,34
    -0,88 (-1,08%)
     
  • BTC-EUR

    16.116,55
    -97,40 (-0,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,33
    +2,91 (+0,72%)
     
  • Oro

    1.797,30
    -3,80 (-0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0531
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    4.071,70
    -4,87 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.977,90
    -6,60 (-0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8576
    -0,0009 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9871
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4193
    +0,0068 (+0,48%)
     

Roma, Dybala non basta: vince il Betis, espulso Zaniolo

La Roma perde in casa contro il Betis Siviglia il terzo match del girone di Europa League: 2-1 per gli spagnoli che rimontano lo svantaggio iniziale firmato Dybala. Espulso Zaniolo alla fine.

Primo tempo divertente tera Roma e Siviglia. Al 13' un tiro di Rodriguez colpisce il palo, brivido per i giallorossi. Al 33', per un fallo di mano di Ruibal, l'arbitro con l'ausilio del var assegna un rigore ai padroni di casa: Dybala dagli undici metri non sbaglia e porta in vantaggio i compagni. Al 40' però arriva immediato il pareggio degli ospiti: questa volta, il destro di Rodriguez è preciso e angolato per l'1-1. Allo scadere dei primi 45', la squadra di Mourinho sfiora il nuovo vantaggio in due occasioni: prima con la traversa colpita da Zaniolo, poi con la grande parata di Bravo su Dybala.

Nella ripresa la Roma sfiora subito il gol, con Cristante che a botta sicura trova ancora la respinta di Bravo. Dopo i primi minuti intensi, il match perde di intensità e tra le due squadre regna l'equilibrio. All'88' però il risultato cambia nuovamente col Betis che ribalta tutto: Rodri dalla sinistra crossa e Henrique svetta su Spinazzola battendo Rui Patricio. Si scaldano gli animi e Zaniolo si fa espellere per un calcio a Pezzella. Il match termina col successo degli spagnoli.