Italia markets closed
  • FTSE MIB

    19.285,41
    +208,46 (+1,09%)
     
  • Dow Jones

    28.335,57
    -28,09 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.548,28
    +42,28 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    23.516,59
    +42,32 (+0,18%)
     
  • Petrolio

    39,78
    -0,86 (-2,12%)
     
  • BTC-EUR

    10.919,24
    +47,50 (+0,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    260,05
    -1,40 (-0,54%)
     
  • Oro

    1.903,40
    -1,20 (-0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1868
    +0,0042 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    3.465,39
    +11,90 (+0,34%)
     
  • HANG SENG

    24.918,78
    +132,65 (+0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.198,86
    +27,45 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,9096
    +0,0063 (+0,69%)
     
  • EUR/CHF

    1,0723
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5567
    +0,0044 (+0,28%)
     

A Roma tre preti con il coronavirus: basta alle celebrazioni

·1 minuto per la lettura
parrocchia sacerdoti positivi covid
parrocchia sacerdoti positivi covid

Messe sospese in una parrocchia di Roma, dopo che tutti i sacerdoti sono risultati positivi al Covid. La parrocchia in questione è quella di San Gregorio Magno. Il sacerdote rassicura e spiega: “Tutto è partito da una suora

Sacerdoti positivi al Covid: parrocchia chiusa

Secondo quanto attesta la ricostruzione, la catena del contagio tra i sacerdoti della parrocchia di San Gregorio Magno, sarebbe stata avviata da una suora: è stata lei ad avvertire i primi sintomi e ha fatto il tampone. Quando l’esito è stato positivo, anche i tre sacerdoti lo hanno fatto: esito positivo per due di loro. E così, la parrocchia ha sospeso la celebrazione delle funzioni. Don Stefano, il parrocco, rassicura: “Stiamo tutti bene“. Intanto nella parrocchia tutto si è fermato, sebbene – stando a un avviso pubblicato sulla pagina Facebook della parrocchia: “La chiesa rimane comunque aperta per la preghiera dalle 7.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00 ma non saranno presenti i sacerdoti“.

Il Covid in parrocchia: la catena dei contagi

Il contesto epidemiologico della parrocchia di San Gregorio Magno, sita in un quartiere a sud di Roma, aiuta a fare chiarezza sulle dinamiche di contagio. Con il sopraggiungere dei sintomi, la suora si è sottoposta a isolamento, e così hanno fatto i due sacerdoti il cui tampone è risultato positivo. Don Stefano, il parroco della chiesa in piazza Certaldo, era con loro, eppure il primo tampone aveva dato esito negativo. La positività al coronavirus per il sacerdote è arrivata solo al secondo tampone, il 30 agosto. Ora tutti i positivi sono in isolamento fiduciario. Ad Adnkronos, il curato ha detto di star bene: “Speriamo di essere negativi e di poter ricominciare a celebrare le messe, dopo aver sospeso tutto” si augura.