Italia markets close in 2 hours 4 minutes
  • FTSE MIB

    24.551,15
    -134,52 (-0,54%)
     
  • Dow Jones

    34.395,01
    -194,76 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    11.482,45
    +14,45 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    80,85
    -0,37 (-0,46%)
     
  • BTC-EUR

    16.144,91
    -243,11 (-1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    401,31
    -4,84 (-1,19%)
     
  • Oro

    1.798,70
    -16,50 (-0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,0485
    -0,0043 (-0,41%)
     
  • S&P 500

    4.076,57
    -3,54 (-0,09%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,57
    -21,93 (-0,55%)
     
  • EUR/GBP

    0,8582
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9849
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4108
    -0,0018 (-0,12%)
     

Ruberti: 'audio? Mi stanno massacrando, ho solo difeso istituzioni'

(Adnkronos) - "Basta sentire l'audio intero per capire che ho difeso le istituzioni e non sono caduto in provocazione. Sono basito di quello che mi si sta facendo. Non è giusto, mi stanno massacrando". A parlare all'Adnkronos è Albino Ruberti, allora ex capo gabinetto del presidente della Regione Lazio, in relazione a un nuovo audio diffuso in rete che lo vede discutere con Sergio Mondin, proprietario di EcoTech, società cui era stata commissionata la realizzazione di 4 milioni di mascherine mai arrivate. A settembre 2021, ormai risolto il contratto, nella sede della Regione si incontrano Ruberti, Rodolfo Murra dell’avvocatura regionale, due collaboratrici, Sergio Mondin, di EcoTech, e il suo avvocato Giorgio Quadri. L’ente rivuole indietro i 2 milioni di euro anticipati, i toni si alzano. Ed è qui che l'ex capo di gabinetto prima di Zingaretti e poi di Gualtieri torna a far parlare di sé, per i toni usati dopo quelli della cena di Frosinone.

Questa volta però, come sottolinea lui stesso all'Adnkronos, per difendere l'Istituzione che rappresentava e che in qualche modo avrebbe dovuto riavere i soldi per un prodotto commissionato e mai ricevuto. "La frase delle mani addosso la dice Mondin che mi provocava - spiega Ruberti - Lui ha iniziato dicendo 'vergognatevi'". E nell'audio, infatti, lo si sente dire 'la prossima volta che alza la voce faccio venire la forza pubblica', prima di accompagnare alla porta gli interlocutori. 'La chiami', risponde Mondin, che poi provocatoriamente invita Ruberti a 'mettergli le mani addosso'. L'incontro è ormai finito, ma la discussione prosegue con Ruberti che chiama "truffatori" gli interlocutori e li invita in tono brusco ad andarsene "di corsa".

(di Silvia Mancinelli)