Russia, Abramovich compra 7% Norilsk e chiude conflitto tra oligarchi

Mosca (Russia), 4 dic. (LaPresse/AP) - Il tycoon russo, Roman Abramovich, è intervenuto chiudendo una faida di quattro anni tra altri due oligarchi russi. Rusal, gruppo produttore di alluminio di proprietà di Oleg Deripaska, e Interros, veicolo di investimento di Vladimir Potanin, hanno comunicato in una nota congiunta di aver risolto la loro controversia sul cash flow di Norilsk Nickel, il maggiore produttore del metallo nel mondo, grazie all'ingresso nel gruppo al 7 per cento del presidente della squadra inglese del Chelsea. Deripaska possiede il 25 per cento in Norilsk, mentre Potanin detiene il 28 per cento. I due oligarchi hanno inoltre concordato che Potanin assuma l'incarico di ceo, sostituendo Vladimir Strzhalkovsky, a cui Deripaska si è opposto fortemente. Deripaska e Potanin hanno concordato infine la convocazione di un'assemblea straordinaria dei soci per eleggere un nuovo cda.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 16.661,75 +4,70% 16:11 CET
Eurostoxx 50 2.799,06 +2,29% 15:56 CET
Ftse 100 5.669,50 +0,66% 15:56 CET
Dax 9.069,80 +2,14% 15:56 CET
Dow Jones 16.106,62 +0,58% 16:11 CET
Nikkei 225 15.713,39 -2,31% 07:00 CET
  • BATTI IL MERCATO

    BATTI IL MERCATO

    Segui l'andamento delle quotazioni che ti interessano. Leggi notizie personalizzate e gli aggiornamenti del tuo portafoglio. Altro »

Ultime notizie dai mercati