Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0588
    +0,0029 (+0,28%)
     
  • BTC-EUR

    19.740,43
    -588,11 (-2,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    455,80
    -6,00 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     

Russia non ha "nulla in contrario" ad ingresso Ucraina in Ue

Il presidente russo Vladimir Putin a Mosca

(Reuters) - Il Presidente russo Vladimir Putin ha detto di non avere alcuna obiezione all'ingresso dell'Ucraina nell'Unione europea, dopo la decisione della Commissione Europea di appoggiare la candidatura all'adesione di Kiev.

"Non abbiamo nulla in contrario. [L'Unione europea] non è un blocco militare. È diritto di ogni Stato aderire alle unioni economiche", ha detto Putin, rispondendo ad una domanda sulle prospettive di adesione dell'Ucraina all'Ue.

Per anni Mosca ha contrastato i tentativi dell'Ucraina di entrare a far parte della NATO, e la questione è uno dei principali punti di contrasto tra Mosca e l'Occidente.

Prima di ordinare l'invio di decine di migliaia di truppe in Ucraina a fine febbraio, Putin aveva chiesto agli Stati Uniti garanzie legali che l'Ucraina non sarebbe stata ammessa all'alleanza militare.

Oggi, il portavoce del Cremlino Dmitrij Peskov ha affermato che il Cremlino sta seguendo con attenzione l'impegno dell'Ucraina di aderire all'Ue, soprattutto alla luce di una maggiore cooperazione in materia di difesa tra i 27 Stati membri.

La questione "richiede la nostra massima attenzione, perché siamo tutti consapevoli dell'intensificarsi delle discussioni in Europa sul tema del rafforzamento della componente di difesa dell'Ue", ha detto Peskov in una telefonata con i giornalisti.

Nel corso di un lungo intervento al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, Putin ha detto di non essere certo che l'adesione dell'Ucraina sia una mossa "consigliabile" per Bruxelles, sostenendo che Kiev avrebbe bisogno di enormi sussidi economici che altri membri dell'Ue potrebbero non essere disposti a concedere.

La Commissione europea ha pubblicato una raccomandazione in cui invita gli Stati membri a designare Ucraina e Moldavia come candidati all'adesione, mentre una terza ex repubblica sovietica, la Georgia, dovrà soddisfare alcuni requisiti prima di ottenere lo stesso status.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli