Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    34.215,84
    -313,29 (-0,91%)
     
  • Dow Jones

    40.287,53
    -377,49 (-0,93%)
     
  • Nasdaq

    17.726,94
    -144,28 (-0,81%)
     
  • Nikkei 225

    40.063,79
    -62,56 (-0,16%)
     
  • Petrolio

    80,25
    -2,57 (-3,10%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.633,85
    +264,93 (+0,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.387,06
    +56,16 (+4,22%)
     
  • Oro

    2.402,80
    -53,60 (-2,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0886
    -0,0014 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    5.505,00
    -39,59 (-0,71%)
     
  • HANG SENG

    17.417,68
    -360,73 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.827,24
    -42,88 (-0,88%)
     
  • EUR/GBP

    0,8424
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    0,9667
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4936
    +0,0005 (+0,03%)
     

Ryanair, decreto prezzi è "illegale e inapplicabile" - O'Leary

Il Ceo di Ryanair Michael O'Leary durante una conferenza stampa presso la sede della Boeing ad Arlington, Virginia, Stati Uniti

ROMA (Reuters) - L'amministratore delegato del gruppo Ryanair, Michael O'Leary, ha detto che il decreto del governo italiano che impone un tetto ai prezzi dei voli per la Sicilia e la Sardegna è "illegale e inapplicabile" e ha confermato che la compagnia aerea ha presentato un reclamo alla Commissione Europea.

Parlando con Reuters a Roma, O'Leary ha detto che Ryanair potrebbe ridurre i voli nazionali verso la Sicilia fino al 15-20% quest'inverno, concentrandosi invece sui voli internazionali verso l'isola.

Il mese scorso, l'esecutivo guidato da Giorgia Meloni ha varato un decreto legge che vieta alle compagnie aeree di aumentare le tariffe per le due maggiori isole italiane oltre un livello "superiore del 200%" rispetto al prezzo medio dei voli per quelle tratte, una mossa volta a contenere l'aumento dei prezzi durante il picco delle vacanze estive.

(Aneglo Amante, tradotto da Luca Fratangelo, editing Andrea Mandalà)