Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    40.766,11
    +1.419,24 (+3,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1925
    -0,0054 (-0,45%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8605
    -0,0011 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,1082
    -0,0040 (-0,36%)
     
  • EUR/CAD

    1,5074
    -0,0087 (-0,58%)
     

Ryanair: traffico in calo del 78% nel terzo trimestre, ricavi giù dell'82%

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

La pandemia ha fatto crollare il traffico aereo del 78%, più o meno in linea con la performance del comparto del trasporto aereo. Così stima Ryanair, la low-cost irlandese che ha registrato nel terzo trimestre fiscale un calo del traffico del 78% per appena 8 milioni di passeggeri trasportati. Giù i ricavi dell'82% a 340 milioni di euro e conti in rosso per 306 milioni di euro e il vettore guidato da Michael O'Leary anticipa così una stima prudenziale di perdita tra 850 e 950 milioni di euro. "Il 2021 continuerà a essere l'anno più impegnativo nei 35 anni di storia di Ryanair", afferma la compagnia, prevedendo che "le restrizioni di viaggio in tutta l'UE e il Regno Unito ridurranno il traffico previsto per fine esercizio tra 26 e 30 milioni (in precedenza era previsto "fino a 35 milioni"), con una maggiore probabilità che si tocchi il limite inferiore dell'intervallo".