Italia markets close in 4 hours 27 minutes
  • FTSE MIB

    22.584,81
    -143,13 (-0,63%)
     
  • Dow Jones

    32.832,54
    +29,04 (+0,09%)
     
  • Nasdaq

    12.644,46
    -13,14 (-0,10%)
     
  • Nikkei 225

    27.999,96
    -249,28 (-0,88%)
     
  • Petrolio

    91,40
    +0,64 (+0,71%)
     
  • BTC-EUR

    22.882,71
    -831,13 (-3,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    543,95
    +1,07 (+0,20%)
     
  • Oro

    1.807,70
    +2,50 (+0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,0230
    +0,0035 (+0,35%)
     
  • S&P 500

    4.140,06
    -5,13 (-0,12%)
     
  • HANG SENG

    20.003,44
    -42,33 (-0,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.728,07
    -29,15 (-0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8446
    +0,0008 (+0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9748
    +0,0012 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,3150
    +0,0043 (+0,33%)
     

Saipem, due nuovi contratti offshore in Australia, Guyana per totali 1,1 mld $

·1 minuto per la lettura
Il logo Saipem sul ponte della nave Saipem 10000 presso il porto di Genova

ROMA (Reuters) - Saipem si è aggiudicata due nuovi contratti offshore in Australia e in Guyana, per un valore complessivo di 1,1 miliardi di dollari, dice una nota.

Per quanto riguarda il primo contratto, Saipem ha ricevuto da Woodside, in qualità di operatore in nome e per conto di Scarborough Joint Venture, la Notice to Proceed (NTP) per un contratto relativo al progetto Scarborough.

Il giacimento di gas di Scarborough si trova nel bacino di Carnarvon, a largo dell'Australia occidentale.

Lo sviluppo del giacimento costituirà una delle fonti a più basse emissioni di carbonio a livello globale. L’inizio delle operazioni offshore è previsto per la metà del 2023 e la consegna del primo carico di gas è prevista nel 2026. I lavori affidati a Saipem riguardano rivestimento, trasporto e installazione del gasdotto, ad una profondità massima di 1.400 metri.

Scarborough Joint Venture è composta da Woodside Energy Scarborough Pty Ltd (73,5%) e BHP Petroleum (Australia) Pty Ltd (26,5%).

Il secondo contratto è stato assegnato a Saipem da parte di Esso Exploration and Production Guyana Limited (EEPGL), una controllata di ExxonMobil, per lo sviluppo del progetto Yellowtail nel blocco offshore di Stabroek al largo della Guyana ad una profondità di circa 1.800 metri.

Si attendono le autorizzazioni governative e dell’approvazione dell’investimento.

(In redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli