Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.277,97
    -49,82 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    13.449,77
    +70,72 (+0,53%)
     
  • Nikkei 225

    28.406,84
    +582,01 (+2,09%)
     
  • EUR/USD

    1,2223
    +0,0067 (+0,55%)
     
  • BTC-EUR

    35.777,19
    +829,97 (+2,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.223,27
    -29,88 (-2,38%)
     
  • HANG SENG

    28.593,81
    +399,72 (+1,42%)
     
  • S&P 500

    4.161,13
    -2,16 (-0,05%)
     

Saipem a minimi novembre 2020 su trim1 sotto attese, incertezze 2021

·1 minuto per la lettura
Un membro dello staff della Saipem 10000 presso il porto di Genova

Sprofonda Saipem a Piazza Affari dopo i risultati del primo trimestre ben sotto le attese e l'impossibilità di confermare le stime per il 2021 a causa delle incertezze legate al progetto Lng in Mozambico.

Intorno alle 9,50 le azioni della oil service controllata da Eni e Cdp, cedono il 7,8% a 1,98 euro dopo avere toccato un minimo a 1,87 euro, tornando ai minimi di fine novembre 2020.

In una nota il gruppo ha comunicato di non essere in grado di confermare o aggiornare le stime per il 2021 a causa delle incertezze legate al progetto Mozambique Lng dopo che Total ha dichiarato la force majeure, considerando l'evoluzione della situazione della sicurezza nel Nord della provincia di CaboDelgado in Mozambico. Inoltre, la società ha chiuso il primo trimestre con un risultato netto adjusted (senza le componenti straordinarie) in perdita di 105 milioni (-9 milioni nel primo trimestre del 2020).

Il broker Bestinver si attende una "reazione negativa sul titolo a causa dei risultati trimestrali significativamente sotto le attese a livello di ricavi e margini e per i maggiori rischi legati al progetto lng in Mozambico".

Jefferies scrive di un "altro trimestre debole, a livello sequenziale peggiore rispetto al quarto trimestre 2020 con l'aggiunta dei problemi legati al Mozambico. Tuttavia, a preoccupare è anche il deteriorarsi dei margini sull'Offshore E&C, considerato che il progetto del Mozambico è onshore".

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)